Arrosto di vitello porchettato

vitello porchettato

Credo che non ci sia arrosto più succulento e tenero dell’arrosto di vitello porchettato, altrimenti detto  alla fornara. Pochi e semplici ingredienti ne fanno una portata per le occasioni importanti e non.

Questo arrosto di vitello porchettato l’ho preparato per il pranzo di compleanno di mio figlio, un pranzo a cui partecipavano tre ragazzini a cui l’ho servito dopo una teglia di lasagne al forno. Nonostante fossero ormai sazi per le lasagne mi hanno detto che la carne era molto buona ed io ne sono stata veramente contenta perché so quanto i bambini siano di gusti difficili e, specialmente dopo aver mangiato un primo piatto sostanzioso, difficilmente apprezzano anche il secondo.

Dunque ecco a voi la ricetta dell’arrosto di vitello porchettato. Buona per tutte le occasioni specialmente per i pranzi nei periodi di festa.

Vi suggerisco di seguire alla lettera il procedimento per ottenere un’ottimo arrosto perché per fare un buon arrosto non basta buttare in forno un pezzo di carne e tirarlo fuori quando è cotto.

Arrosto di vitello porchettato

1 petto di vitello

Olio d’oliva

Aromi per arrosto tritati (aglio, rosmarino, salvia, sale)

Sale

Ungete la fetta di petto di vitello con poco olio d’oliva e distribuitevi sopra il mix di aromi per arrosto, ed il sale ma fate attenzione perchè a volte i preparati per arrosto già pronti contengono già sale; arrotolate la carne e legatela bene con lo spago per arrosti.

Rosolate il pezzo di carne in una padella con poco olio d’oliva. Questo accorgimento si usa per creare una crosta intorno alla carne che la sigilli e preservi i succhi all’interno della carne che acquisterà maggior sapore.

Rosolata bene la carne cospargetela di sale ed aromi per arrosto, ungetela d’olio d’oliva, ponetela in una teglia e cuocetela  in forno. Aggiungete acqua di tanto in tanto per evitare che si bruci e per formare una salsetta. Durante questa operazione buttate anche in teglia uno spicchio d’aglio ed un rametto di rosmarino.

Aggiungete una sola volta un poco di vino bianco, non lasciate che l’aglio ed il rosmarino si brucino e quando vedete che il liquido si è prosciugato aggiungete poca acqua.

Portate in questo modo a cottura l’arrosto. Quando sarà cotto lasciatelo raffreddare, poi affettatelo, sistemate le fette di carne nella medesima teglia irrorandole del loro sugo e ponete di nuovo in forno a calore molto moderato affinché la carne assorba il sugo e si insaporisca di più.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Torta Sacher nutel smarties Successivo Fakhdeh

10 commenti su “Arrosto di vitello porchettato

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.