Ruta

ruta

L’uso più noto delle foglie segmentate di quest’erba delle rupi è l’aromatizzazione della grappa. il suoi gusto piccantino, però, può dare carattere ad un’insalata, a formaggi freschi, al, pesce. E’ molto forte e perciò va usata a piccole dosi.

La ricetta più buona:grappa alla ruta

Grappa alla ruta

Ingredienti: 1 litro di grappa – 5 rametti di ruta fresca – 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio

Prendete i rametti di ruta e lavateli mettendoli in immersione in acqua fredda con un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Per questa operazione consigliamo l’utilizzo di guanti di lattice, le foglioline possono causare reazioni irritanti alle pelli sensibili. Asciugate le foglioline delicatamente con un panno di cotone. Inserite i ramoscelli nella bottiglia di Grappa  e lasciateli in infusione per almeno due mesi. Lasciate la  bottiglia chiusa in un luogo asciutto e al riparo da fonti di calore. La Grappa assorbirà in modo graduale l’aroma e il colore  della ruta, passando da un verde più chiaro ad un verde più acceso. Se l’aroma è troppo intenso togliete alcuni ramoscelli ma lasciate un piccolo ramoscello nella bottiglia, manterrà il profumo della Grappa sempre fresc

Fonti: La cucina Italiana – maggio 1997; www.liquirificiosanmarino.com; www.poligrappa.com

Print Friendly, PDF & Email