Polpette al sugo

Le polpette al sugo sono fantastiche, non solo per la loro bontà ma anche perché davvero ci parlano di casa, di Italia, di tradizioni familiari.

Polpette al sugo

Le polpette al sugo sono una specialità napoletana è vero, ma anche in tutta italia sono usatissime e cucinatissime, basta un buon macinato misto, ognuno ha la sua formula, ed il gioco, anzi, il piatto e bell’e fatto.

Polpette al sugo

I napoletani preparano le polpette con macinato, uvetta e pinoli, le chiamano e purpette ca sarza e le friggono prima di metterle nel tegame. Riporto una poesia di Ciro Borrelli.

A Purpetta

Chisa chi artista d’ ‘a cucina
Se scetaje na bella matina
E chianu chiano se mettette
E ‘nventaje ‘e ppurpette:

‘A carne macenata
nu poco‘e pane spugnato,
doje ove… che saccio
na passata ‘e furmaggio,

nu pucurillo ‘e prutesino
e nu pizzeco ‘e sale fino,
e doje belle mane p’‘e ‘mpastà
e  accussì jesce fore ‘a purpetta!

Na cosa assaje sfezziosa
ca te  ‘mprufuma ‘a casa,
se po’ magnà c’‘a sarza o fritta,
oppure t’‘a porte  miez’‘o ppane

pe’ marenna che friarielle!
‘A purpetta ‘a cchiù piccerella
se mette dint’‘a lasagna…
è ‘a primma cosa ca te magne!

Nun ce stà niente ‘a fà…
è na cosa cchiù forte ‘e me,
quanno mamma mia
‘e ppurpette  stà frienno…

una me l’aggia sempe arrubbà;
e m’‘a magno aummo aummo,
zitto zitto e chianu chiano
comm’è nu mariunciello…

pure sì è cucente e me jesce
‘o fummo ‘a vocca! C’aggia fa!
Pecchè si essa se n’ addona
comm’è  na pazza se mette alluccà!

Polpette al sugo

Polpette al sugo

gr. 500 di macinato misto (manzo, maiale, vitello, a scelta)

2 spicchi d’aglio

1 cipolla

300 gr di pomodori pelati

Noce moscata e pepe q.b.

1 fetta di pane raffermo

Latte q.b.

1 Uovo

Olio d’oliva q.b.

Sale q.b.

Per preparare le polpette al sugo scegliete il misto di macinato che più vi aggrada, volendo si possono fare anche di solo manzo come ho fatto io.

In una ciotola ponete il macinato, il pane bagnato nel latte e sbriciolato, l’uovo, una grattata di noce moscata, una macinata di pepe, 1/2 cipolla e 1 spicchio d’aglio tritati finemente, aggiustate di sale ed impastate benissimo dapprima con una forchetta e dopo con le mani, fino a che sentite che il composto si è rassodato.

Con le mani leggermente bagnate formate delle polpette della grandezza di un mandarino, calcolate che cuocendo rimpiccioliscono un po’.

In un tegame che  le contenga tutte rosolate leggermente le polpette in poco olio d’oliva, serve a sigillarle e indurire un pò in modo che non si spacchino in cottura, aggiungete poi l’aglio e la mezza cipolla affettata, fateli un po’ soffriggere poi aggiungete i pomodori pelati, aggiustate di sale, incoperchiate e lasciate sobbollire fino a cottura completa, aggiungete un po’ d’acqua se il sugo dovesse ritirarsi troppo. Volendo potete anche usare la pentola a pressione.

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Minestra di lenticchie rosse Successivo Torta salata fagiolini e pancetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.