Polpettone ai carciofi

Ecco il polpettone ai carciofi, decisamente in un blog di cucina non può assolutamente mancare. Semplicemente squisito.

Polpettone ai carciofi

Ho preparato il polpettone ai carciofi da portare alla cena di Natale con i genitori alla sede dei boy scouts di mio figlio. In queste occasioni ogni famiglia porta un primo o un secondo per 6 persone. Era buonissimo ed anche molto grande.

Polpettone ai carciofi

Ho usato i cuori di carciofo surgelati  per mancanza di tempo, ma con i carciofi freschi viene più buono perché sono più grandi ed hanno più sapore.

Il misto macinato usato è a discrezione, si può fare bovino adulto +  maiale, oppure bovino adulto + vitella; pollo + vitella; pollo + maiale; vitella + maiale; il maiale da abbinare può essere carne macinata ma anche salsiccia o mortadella, insomma il gusto e la fantasia non mancano. Il macinato di maiale dovrebbe essere non più di 1/3 della quantità totale di carne, anche perché è molto grasso.

Polpettone ai carciofi

gr 900 di macinato misto

gr. 250 di prosciutto cotto

Fette di provola o provolone q.b.

4 carciofi oppure gr 250 di cuori di carciofo surgelati

1 uovo

3 cucchiai di pangrattato più quello per la panatura

 3 cucchiai di parmigiano grattugiato

3 spicchi d’aglio

1/2 dado da brodo

Olio d’oliva q.b.

Sale e pepe q.b.

Per preparare il polpettone ai carciofi pulite e tagliate a spicchi non tanto grossi i carciofi e metteteli in una padella con un po’ d’olio d’oliva e l’aglio, se sono i cuori di carciofo congelati non occorre scongelarli.

Portate a cottura i carciofi aggiungendo mezzo dado da brodo, salate ed allungate con acqua bollente quando si asciugano troppo. Poi lasciateli freddare e metteteli da parte.

In una ciotola mischiate il misto macinato con l’uovo, il parmigiano, il pangrattato (al posto del pangrattato potete usare una fetta e 1/2 di pane bagnato e strizzato nel latte), regolate di sale e pepe.

Su un foglio di carta forno lungo circa 30 cm spianate il macinato formando un quadrato spesso circa 1,5 cm, copritelo con le fette di prosciutto cotto e di formaggio

Polpettone ai carciofi

Poi distribuitevi sopra i carciofi

Polpettone ai carciofi

Adesso aiutandovi con la carta forno arrotolate il macinato formando un rotolone e sigillate i bordi di macinato superiore ed inferiore, poi sigillate la carne  anche lateralmente, cospargete la carta forno di pangrattato e rotolateci il polpettone cercando di impanarlo tutto, anche ai lati.

Avvolgete il polpettone nella carta forno e poi ancora in fogli di carta d’alluminio sigillando tutto.

Queste operazioni servono a mantenere il polpettone in forma durante la cottura perché essendo molto grosso collasserebbe sotto il suo stesso peso e si spaccherebbe.

Ponetelo in una teglia e cuocetelo in forno pre riscaldato a 250°. Dopo circa un’ora aprite leggermente l’involucro e controllate che sia cotto. Se è cotto toglietelo dall’involucro, gettate via il grasso che si è raccolto nella teglia, rimettetelo in teglia e fatelo gratinare per sciugare il pangrattato esterno che è un po’ umido.

Quando si sarà un po’ sciugato sfornatelo, lasciatelo intiepidire e poi affettatelo. Buon appetito!

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Pasta con piselli Successivo Rigatoni ai peperoni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.