zucca impanata fritta o al forno

La zucca impanata è un gustoso contorno, ma anche un secondo piatto leggero e appetitoso.
E’ una ricetta che preparavo spesso nel passato, quando mio papà aveva un orticello e coltivava delle belle zucche trombetta, ottime da tagliare a fettine tonde e impanare.
Indicata anche la zucca violina, che è quella che trovi in foto.
Preparare questo piatto è molto semplice, per ottenere fette tutte uguali e non fare troppa fatica, ho utilizzato la affettatrice. In commercio ce ne sono di molto economiche, io utilizzo il modello che trovi qui, una pratica affettatrice pieghevole, molto indicata per chi ha poco spazio in cucina.
Una volta tagliate le fettine, procederemo velocemente all’impanatura e alla cottura. Potrai scegliere una cottura più leggera, al forno, o una più gustosa frittura.
Io, questa volta, ho cotte la mia zucca impanata in padella, ogni tanto si può fare uno strappo alle regole!
Seguimi e vediamo insieme i vari passaggi.

zucca impanata e fritta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni3
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 800 gzucca violina
  • 1uovo
  • 1 tazzapane grattugiato
  • 2 cucchiaifarina 00
  • 2 pizzichiorigano secco
  • q.b.olio di semi di mais
  • q.b.sale
  • 2 cucchiailatte

Preparazione

  1. Poni la zucca su di un tagliere e, con un coltello ben affilato taglia il picciolo.

    Taglia un bel pezzo di zucca (la parte prima del rigonfiamento) e procedi ad affettarla.

    Io preferisco prima tagliare le fette e poi eliminare la buccia.

    Puoi tagliare le fette manualmente oppure utilizzare una affettatrice, in modo da ottenere fette tutte uguali.

    Io ho utilizzato la pratica ed economica affettatrice pieghevole che trovi qui.

    Togli la buccia ad ogni fetta con un coltellino ben affilato.

    Poni le fette su di un canovaccio e lasciale asciugare per una decina di minuti, o se vuoi fare prima, asciugale appoggiando sopra un altro canovaccio.

    Infarina leggermente le fette di zucca.

    Sguscia un uovo dentro un piatto fondo, aggiungi due cucchiai di latte, un pizzico di sale e sbatti con una forchetta.

    In un piatto piano disponi il pane grattugiato e insaporiscilo con due pizzichi di origano o altra erbetta aromatica a piacere.

    Procedi ad impanare le fette di zucca, prima nell’uovo e poi nel pane grattugiato.

cottura in padella:

  1. Poni abbondante olio in una capiente padella e fai scaldare sul fuoco.

    Assicurati che l’olio sia ben caldo e distribuisci le fette di zucca.

    Falle ben dorare da entrambe le parti.

    Scolale e adagiale su di un piatto rivestito di carta assorbente.

    Procedi a cuocere tutte le fette.

    Lascia intiepidire la zucca impanata, togli la carta assorbente, sala leggermente e porta in tavola.

cottura in forno:

  1. Poni in teglia un foglio di carta forno.

    Distribuisci le fette di zucca e fai cuocere in forno ventilato a 200° per 10 minuti.

    Controlla la cottura, gira le fette e falle cuocere ancora 10 minuti.

    Sforna, distribuisci la zucca impanata su di un piatto, sala leggermente e servi in tavola.

conservazione:

La zucca impanata è buona tiepida, consumata subito.

Se ti dovesse avanzare riponila in frigo ed al momento del consumo scaldala in forno per 5-10 minuti.

prova anche

zucca gratinata la zucca gratinata al forno senza uova

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da gineprinacucina

Mi chiamo Daniela, Gineprina è solo un nome di fantasia e più avanti vi spiegherò il perché di questo nome. Vivo a Genova, la mia città natale, amo la mia Liguria, con il suo mare e le sue colline e amo cucinare e gustare i piatti della tradizione ligure. Sono un architetto che di mestiere fa di tutto fuorché l’architetto, precaria a vita ho per fortuna mille passioni e interessi, fra queste anche quella di cucinare e raccogliere ricette che mi ispirano, per poi sperimentarle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.