pesto di rucola con e senza bimby

Il pesto di rucola assomiglia molto al pesto di basilico sia per il colore che per il sapore e il procedimento per ottenerlo è molto simile. Io lo faccio quando compro la rucola per guarnire qualche piatto e puntualmente me ne avanza nel frigo una certa quantità. Allora in pochi minuti preparo questa salsa che può essere utilizzata nel giro di qualche giorno per condire una pasta o per fare qualche saporito antipasto.

pesto di rucola
  • Difficoltà:Bassa

Ingredienti

  • 80 g Rucola
  • 40 g Parmigiano reggiano
  • 40 g Pecorino stagionato
  • 1/2 spicchio Aglio
  • 25 g Pinoli
  • Olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

    • Lavare bene la rucola togliendo i gambi e asciugala.
    • Mettere nel mixer il parmigiano, il pecorino, i pinoli e il mezzo spicchio d’aglio e macinare.
    • Unire la rucola e frullare ancora per qualche secondo.
    • Unire infine l’olio e frullare a bassa velocità.
    • Sistemare in un barattolo e ricoprire con olio d’oliva
    • Chiudere ermeticamente

     

se si usa il bimby

    • Lavare bene la rucola togliendo i gambi e asciugala.
    • Mettere nel boccale il parmigiano il pecorino i pinoli e il mezzo spicchio d’aglio: 10 Sec. Vel.8.
    • Mettere nel boccale la rucola . 5 Sec. Vel.7.
    • Raccogliere con la spatola e nuovamente 5 Sec. Vel.7.
    • Raccogliere nuovamente con la spatola e aggiungere l’olio: 20 Sec. Vel 4.
    • Sistemare in un barattolo e ricoprire con olio d’oliva
    • Chiudere ermeticamente

Note

Il pesto di rucola si conserva per 2-3 giorni in frigorifero, in un barattolo chiuso ermeticamente e ben coperto da uno strato di olio. In alternativa si può congelare in vasetti monoporzione, per poi scongelarlo al momento dell’uso

Precedente crema al mascarpone con uova cotte Successivo melanzane alla parmigiana light

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.