involtini di melanzane con speck e formaggio

Con le melanzane ci si può sbizzarrire a preparare un’infinità di piatti, oggi ho provato questi semplicissimi involtini di melanzane con speck e formaggio.

Un piatto che si può servire come antipasto ma anche come secondo alternativo, e, perché no, gustato durante un picnic.

La preparazione è molto veloce, una volta tagliate e grigliate le melanzane basta farcirle con il ripieno, arrotolarle, disporle in teglia e scaldarle in forno per dar modo al formaggio di sciogliersi.

Sulla superficie ho messo  solo una manciata di pane grattato, che durante la cottura in forno formerà una leggera crosticina gratinata.

Gli ingredienti del ripieno si possono variare e integrare a proprio piacere, al posto dello speck si possono usare altri affettati, si possono utilizzare formaggi più o meno saporiti e si possono aggiungere pezzetti di pomodorini secchi, olive capperi e altro ancora.

involtini di melanzane con speck e formaggio
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 più il tempo di riposo minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:3
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 1 melanzana
  • 100 g Speck
  • 100 g Formaggio a pasta dura (tipo fontina, asiago, Emmenthaler)
  • 50 g Formaggio fresco spalmabile
  • Pane grattugiato

Preparazione

    • Tagliare la melanzana a fette di 5 millimetri nel senso della lunghezza.
    • Salare le fette e lasciarle riposare almeno 30 minuti, (per ulteriori informazioni sulla preparazione delle melanzane vedi qui) sciacquarle e asciugarle.
    • Grigliare le melanzane e disporle in un piatto.
    • Farcire le fette con uno strato di formaggio spalmabile (1), una fetta di speck (2) e un pezzetto di formaggio a pasta dura (3) che verrà avvolto nell’involtino (4).
  1. involtini di melanzane collage
    • Procedere fino ad esaurimento degli ingredienti e sistemare gli involtini in una teglia leggermente oliata.
    • Distribuire un leggero strato di pane grattugiato sulla superficie degli involtini e scaldare in forno per 10 minuti a 200°.
    • Sfornare e servire.

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Gineprina in cucina per restare sempre aggiornato sulle novità.

Precedente gnocchi di patate le regole per realizzarli alla perfezione Successivo gnocchi al pesto di basilico genovese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.