Crea sito

come pulire, tagliare e conservare le melanzane

In questo articolo cerco di spiegare come pulire, tagliare e conservare le melanzane.

Alcuni accorgimenti, appresi con l’esperienza e con i consigli ricevuti da amiche, ci aiuteranno ad ottenere risultati migliori nelle varie preparazioni.

melanzane

Pulire e tagliare le melanzane:
  1. Lavarle sotto acqua corrente
  2. Con un coltello eliminare il peduncolo (attenzione alle spine) e la base.
  3. Sbucciare le melanzane (facoltativo) consiglio di usare il comodissimo pelapatate.
  4. Tagliarle a fettine o a cubetti di circa un centimetro a seconda della ricetta che ci cingiamo a realizzare.
  5. Mettere le melanzane in un colapasta con abbondante sale per eliminare il sapore amarognolo e l’acqua in eccesso.
  6. Adagiare un peso sopra e aspettare che buttino fuori l’acqua (minimo 15 minuti).
  7. Passato il tempo, massaggiare le melanzane con le mani, e sciacquarle con abbondante acqua.
  8. Asciugare con un panno
  9. Cuocere le melanzane come si preferisce: grigliate, fritte, al forno, per poi elaborare numerose pietanze oppure utilizzarle per fare un gustoso risotto.

Se si intende utilizzare le melanzane per fare polpette o salse il procedimento cambia,

  • seguire i primi tre passaggi
  • tagliare la melanzana in 4 o più spicchi.
  • Ricoprire una leccarda con carta da forno e disporvi sopra gli spicchi.
  • Cuocere in forno per una quindicina di minuti a 200°.
  • Lasciare raffreddare e tirare via la buccia con le mani: sarà facilissimo.

Infine se si vogliono preparare melanzane ripiene consiglio di utilizzare melanzane piccole che vanno tagliate a metà e scavate eliminando la polpa da conservare per il ripieno

Conservazione delle melanzane:
  • Le melanzane si possono conservare per alcuni giorni in frigo nello scomparto della frutta e verdura, se si vuole in un sacchetto di carta, non di plastica.
  • Se si hanno grosse quantità di melanzane da smaltire si può procedere alla loro congelatura, descrivo qui due metodi che ho utilizzato ottenendo ottimi risultati.

CONGELARE LE MELANZANE A CUBETTI

  • Seguire i passaggi descritti in precedenza per pulire le melanzane.
  • Coprire una leccarda con carta da forno e sistemarvi le melanzane senza utilizzare olio.
  • Cuocere in forno a 200° per circa 20-30 minuti ultimi 10 minuti con il grill.
  • Una volta fredde mettere direttamente la teglia in congelatore oppure sistemarle in un vassoio ben distanziate.
  • Il giorno dopo suddividere nei sacchetti.
  • Utilizzarle buttando in pentola assieme a un pò di olio e cipolla – 10 minuti ed è pronto.

CONGELARE LE MELANZANE A FETTE

  • Seguire i passaggi descritti in precedenza per pulire le melanzane rimuovendo anche la buccia che congelando diventerebbe dura.
  • Nel frattempo far bollire dell’acqua in una pentola capiente.
  • Aggiungere del succo di limone all’acqua di cottura.
  • Preparare una zuppiera capiente con acqua e ghiaccio.
  • Tuffare nell’acqua bollente le fette di melanzana e bollire per circa 4 minuti.
  • Questa cottura veloce elimina gli enzimi responsabili del deperimento della melanzana nel lungo periodo.
  • Si può utilizzare la stessa acqua per sbollentare le melanzane in più volte fino ad un massimo di 5 aggiungendo acqua e succo di limone se necessario.
  • Scolare velocemente le fette di melanzana e tuffarle in acqua e ghiaccio per fermare velocemente il processo di cottura.
  • Sistemarle in uno scolapasta o su diversi strati di carta assorbente.
  • Sistemare le melanzane in un contenitore adatto al congelamento separando i vari strati con della pellicola per alimenti.
  • Le melanzane congelate in questo modo possono essere conservate in sicurezza fino a 9 mesi.

 

  • Infine è possibile conservare le melanzane sott’olio ma questo metodo lo descriverò in seguito.