Crea sito

torta ligure con riso e bietole

Tra le tantissime varianti delle torte di verdura liguri troviamo le “torte di riso”, dalla più classica fatta di solo riso, latte, uova e parmigiano a quelle con aggiunta di erbette e ortaggi vari.

Il riso veniva aggiunto alle torte sia salate che dolci, già in tempi molto lontani, nonostante non fosse prodotto in sito, ma importato via mare e via monti, e ogni località ligure, da levante a ponente, aveva le proprie ricette e tradizioni.

La torta ligure con riso e bietole che oggi propongo è tipica di Oneglia  e a mio parere, tra le tante provate, è la migliore.

E’ una torta composta da pochissimi ingredienti proprio perché si tratta di un piatto della cucina popolare di un tempo, quando si cercava di soddisfare l’appetito con quello che c’era.

Quindi riso, bietole, uova, formaggio (di solito pecorino) il tutto avvolto in una sfoglia anch’essa molto semplice fatta di sola farina e acqua, chiamata “pasta matta”.

Io ho aggiunto solo qualche ingrediente in più, giusto per dare un po’ più di sapore, ecco la descrizione…

torta ligure con riso e bietole
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4
  • Costo: Basso

Ingredienti

per la pasta matta:

  • 150 g Farina 0
  • 65 ml Acqua
  • 20 ml Olio extravergine d'oliva
  • Sale

per il ripieno:

  • 250 ml Latte
  • 250 ml Acqua
  • 80 g Riso
  • 500 g Bietole
  • 100 g Pecorino sardo
  • 2 Uova
  • Sale
  • qualche Pezzetto di formaggio (a piacere)
  • 1/2 Cipolla
  • Olio extravergine d'oliva

Preparazione

preparazione della pasta matta:

    • Disporre la farina a fontana e versare l’acqua e l’olio e un pizzico di sale.
    • Impastare prima con un cucchiaio e poi con le mani fino ad ottenere un impasto morbido.
    • Lasciare riposare tra due fondine tiepide.

preparazione del ripieno:

    • Lavare le bietole e metterle in pentola con un filo d’acqua salata quindi farle cuocere per una decina di minuti.
    • Nel frattempo portare ad ebollizione acqua e latte versare il riso, un pizzico di sale, e cuocere per il tempo indicato sulla confezione mescolando di tanto in tanto.
    • Scolare le bietole, strizzarle e tagliarle finemente con un coltello.
    • Tagliare la cipolla a fettine e soffriggerla in padella con un po’ d’olio, aggiungere le bietole e insaporirle per qualche minuto.
    • Versarle in una ciotola assieme al riso cotto e lasciare raffreddare.
    • Unire le uova e il pecorino grattugiato.
    • Unire qualche pezzetto di formaggio a pasta filante a piacere.
    • Amalgamare tutto e regolare di sale.

assemblaggio:

    • Stendere la pasta matta in una sfoglia sottilissima.
    • Foderare con questa una teglia di 20 cm. di diametro leggermente unta e togliere le parti in eccesso che serviranno per la sfoglia di copertura. (Volendo è possibile sovrapporre più strati di sfoglie sottilissime intervallate da una spennellata di olio).
    • Farcire con il composto  di riso e bietole, livellandolo con una forchetta.
    • Stendere la pasta matta rimasta e coprire la torta, ripiegando i bordi della pasta sottostante.
    • Spennellare con uovo sbattuto (facoltativo).
    • Cuocere in forno a 200° per 30 minuti

Note

Se questa ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla mia pagina facebook Gineprina in cucina per restare sempre aggiornato sulle novità.

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.