Crea sito

panini cinesi al vapore i Mantou

Incuriosita da alcune foto viste sul web ho provato anch’io a preparare i panini cinesi al vapore, i così detti Mantou.
Da qualche tempo mi è stata regalata una vaporiera al bambù e questa è stata l’occasione per inaugurarla.
I mantou sono panini molto soffici di un colore un po’ inusuale, essi infatti restano bianchi e lucidi: cuocendo a vapore non si forma la classica crosticina che siamo abituati a vedere nel nostro pane.
In realtà l’impasto è molto simile a quello dei nostri panini, fatto di farina, lievito e acqua.
Di origini antichissime, pare risalgano al 220 d.C. hanno un nome molto particolare mantou infatti significa “testa di barbaro”.
Narra la leggenda che Zhuge Liang, primo ministro di Shu ritornando con il suo esercito in patria dopo aver sconfitto il barbaro Meng Huo si ritrovò davanti ad un fiume impossibile da attraversare.
Era necessario sacrificare 49 uomini gettandone le teste nel fiume, affinché gli spiriti delle acque concedessero il passaggio.
Zhuge Liang ebbe quindi l’idea di uccidere delle mucche al posto dei suoi uomini e con la carne riempì dei panini in modo che assomigliassero a delle teste e le gettò nel fiume.
Da qui il nome “testa di barbaro”.
Oggigiorno i panini farciti con carne e cotti al vapore sono detti “baozi” ma probabilmente un tempo erano anch’essi chiamati “mantou”.

panini cinesi al vapore mantou
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni7 panini
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaCinese

Ingredienti

  • 200 gfarina 0
  • 120 gacqua (o latte)
  • 5 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • 1/2 cucchiainozucchero
  • 1 cucchiainosale

Strumenti

  • Vaporiera di bambù

Preparazione

  1. Metti nell’acqua leggermente tiepida (35° C.) il lievito e mezzo cucchiaino di zucchero mescola e lascia riposare per 15 minuti.

    Aggiungi la farina e impasta fino ad ottenere un panetto ben compatto.

    Puoi impastare a mano oppure utilizzare la planetaria, il bimby o altri macchinari a seconda delle tue abitudini.

    Rivesti un vassoio della vaporiera con carta forno e metti a riposare il panetto al suo interno per circa un’ora.

  2. Riprendi il panetto e dividilo in piccoli pezzi di circa 60-70 grammi (a me sono usciti sette panini).

    Lavora la pasta in modo da formare delle palline Io ho utilizzato il metodo descritto nei miei panini per hamburger.

    Rivesti con carta forno i vassoi della vaporiera (ne occorreranno due) e poni i panini al loro interno ben distanziati tra di loro.

  3. Sovrapponi i vassoi, e copri con il coperchio.

    Lascia riposare ancora una mezz’ora.

    Prendi una pentola dalle dimensioni adeguate per contenere la vaporiera e riempila per metà di acqua.

    Appoggia la vaporiera sopra la pentola, accendi il fuoco e porta a bollore.

    Lascia cuocere per circa 20-25 minuti.

  4. Spegni il fuoco e togli il coperchio con molta attenzione, aiutati con delle presine.

    Controlla la cottura dei tuoi panini, dall’esterno ti sembreranno ancora crudi, in realtà una volta aperti li vedrai ben cotti.

  5. panini cinesi al vapore mantou

conservazione:

I panini cotti al vapore tendono, come tutto il pane, a seccare rapidamente, quindi occorrerà consumarli in giornata oppure metterli in freezer.

Volendo possono anche essere messi in freezer prima di cuocerli.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.