Cornucopia ripiena di struffoli

Cornucopia ripiena di struffoli portafortuna

Se durante il periodo natalizio girate per Napoli è inevitabile che il vostro sguardo venga catturato da una vera prelibatezza presente nelle vetrine delle pasticcerie, la cornucopia ripiena di struffoli… Io spesso sono a Napoli e tale fascino mi ha sedotto al punto che ne ho voluto fare la versione senza glutine…cornucopia ripiena di struffoli senza glutine

La cornucopia, letteralmente, significa “corno dell’abbondanza” e in abbinamento agli struffoli, simbolo del Natale, è un dolce che viene usato come segno di buon auspicio per il nuovo anno, simboleggiando ricchezza prosperità e abbondanza.

Naturalmente la difficoltà è nel fare la forma della cornucopia che può avere consistenze diverse: può essere ottenuta modellando del croccante alle nocciole fatto con lo zucchero oppure un croccante di cioccolato e nocciole ancora più goloso… Ma può essere fatta anche con della pasta frolla o dello stesso impasto degli struffoli. Io ho scelto quest’ ultima soluzione, accorgendomi solo nel mentre questa era la più complicata… Nel proseguio capirete il perché.

La ricetta degli struffoli senza glutine la trovate QUI.

Occorrente per preparazione della cornucopia senza glutine:

  • Una parte di impasto degli struffoli oppure della pasta sfoglia senza glutine
  • 500 grammi di miele
  • confettini colorati senza glutine
  • cedro e arancia canditi
  • cono per la cornucopia

Preparazione:

Per la realizzazione della cornucopia ripiena di struffoli dovete innanzitutto procedere con la preparazione della base. Quindi dell’impasto degli struffoli se usate questo per prepararlo e la procedura la trovate nella ricetta oppure basterà scartocciare la pasta sfoglia o scongelarla se è quella surgelata se usate la pasta sfoglia.

Nel primo caso prendete un pezzo di impasto di struffoli senza glutine e tenetelo da parte, con l’ altra parte dell’impasto andrete a preparare gli struffoli senza glutine.

Inoltre dovete preparare la forma per la cornucopia. Ce ne sono in commercio ma io ne ho usato uno di fortuna. L’ho realizzato con uno stampo di alluminio rettangolare, l’ho appiattito tagliando gli angoli e, poi, l’ho arrotolato dandogli la forma di un cono.

A questo punto dovrete procedere con la cottura della cornucopia senza glutine in due modi diversi.

Potete decidere di friggerla in abbondante olio e sarà pronta una volta che si è dorata, oppure potrete decidere di cuocerla in forno a 200° per 20/25 minuti fino a doratura.

A cottura ultimata e a frittura ultimata degli struffoli potrete procedere con l’assemblaggio della cornucopia ripiena di struffoli.  

In primis sistemate la cornucopia in un piatto da portata capiente.

Intanto scaldate a bagnomaria il miele e versate sugli struffoli sistemati in una ciotola. Aggiungere le scorzette di arancia candite e, quando è tutto ancora morbido, farcite la  cornucopia riempendola fino in fondo e lasciate fuoriuscire quanti più struffoli potete. Aggiungete altro miele caldo a caduta e ricoprire la cornucopia e gli struffoli.

Tanti confettini colorati ancora per guarnire e la vostra bella cornucopia ripiena di struffoli portafortuna è pronta…

AUGURI DI BUONE FESTE  by  Annagaia

 

 
Precedente Gnocchi di zucca con acciughe e bottarga Successivo Uova in purgatorio