Arrosto al Rosmarino

L’arrosto al rosmarino è un secondo piatto tradizionale, servito con le patate, che cuociono nel sughetto della carne, da cui prendono sapore.

L’arrosto al rosmarino è ottimo anche il giorno dopo, affettato finemente e condito con olio, sale, pepe e qualche goccia di succo di limone. Perfetto anche con la maionese o la salsa tonnata.

INGREDIENTI

800 g di arrosto di vitello o di maiale
5 rametti di rosmarino
20 g di burro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
4 spicchi di aglio
200 ml di vino bianco secco
Sale
Pepe nero macinato al momento
500 ml di Brodo vegetale
1 kg di patate a pasta gialla

PREPARAZIONE

Lavare i rametti di rosmarino. Tenerne uno da parte ed utilizzare gli altri infilandoli fra la rete dell’arrosto e la carne. Salarla e peparla su tutta la superficie.
Selezionare le foglie di quello lasciato da parte e tritarle finemente con la mezzaluna su un tagliere.
In una capace pentola far sciogliere il burro nell’olio, quindi farvi rosolare l’arrosto a fuoco medio-alto.
Quando è uniformemente dorato aggiungere gli spicchi d’aglio interi, ma schiacciati e il rosmarino tritato.
Versare il vino bianco direttamente sull’arrosto e far cuocere a fiamma viva per un paio di minuti.
Unire un paio di mestoli di brodo, abbassare il fuoco e coprire.
Lasciare cuocere per un’ora, girandolo a metà cottura, sempre a fuoco lento. Se il fondo di cottura si fosse asciugato troppo, aggiungere del brodo bollente.
Nel frattempo, lavare le patate, pelarle e tagliarle a spicchi. Tenerle in una ciotola piena di acqua fredda fino al momento di utilizzarle.
Trascorsa l’ora di cottura della carne aggiungere le patate e proseguire la cottura, sempre a fuoco lento, per un’altra mezz’ora circa, fintanto che le patate non avranno raggiunto il grado di cottura desiderato.
A cottura ultimata alzare la fiamma per uno o due minuti per far rosolare arrosto e patate. In genere l’arrosto rosola prima, quindi toglierlo e proseguire con la rosolatura delle patate.
Servire affettato molto sottile, assieme alle patate.

138 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Gnocchetti stracchino e radicchio Successivo AMATE IL FREDDO, FA BENE ALLA SALUTE! ECCO PERCHÉ

Lascia un commento