Crea sito

PANE SICILIANO BIMBY CON LIEVITO MADRE

Oggi ho deciso di realizzare il pane siciliano bimby con il lievito madre, una ricetta tipica della mia terra. Che profumino.

PANE SICILIANO BIMBY CON LIEVITO MADRE
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Preparazione

  1. Versate l’acqua nel boccale 2 min. 37 gradi vel. 2 min.
    Successivamente unite il lievito madre rinfrescato 1 min. vel. 4
    Versate la farina 8 min. Spiga e dal foro inserirete il sale.
    Trascorso questo tempo, trasferite la pasta sul piano da lavoro spolverizzato di farina, formate una palla, trasferite in una terrina ampia oleata, richiudete con il proprio coperchio e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino al proprio raddoppio.
    Riprendete l’impasto, sgonfiatelo con la punta delle dita fino a formare un rettangolo, formate due pieghe e rischiacciate, fate questa operazione per 3 volte.
    Trasferite sopra un foglio di carta forno spolverizzato di farina rimacinata, dategli la forma allungata
    Trasferite l’impasto sulla placca da forno, spolverizzate la superficie, coprite con un panno da cucina e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino a quando non sarà cresciuto.
    Con l’aiuto di un coltello affilato create delle incisioni, trasferite nel forno caldo statico a 220 gradi  a insieme ad un pentolino con acqua bollente messo nella parte inferiore del forno per 10 minuti e poi abbassate la temperatura a 210 gradi, quindi lasciate cuocere per altri 25 minuti.
    Sfornate e lasciate raffreddare sopra una gratella.

CON LA PLANETARIA

  1. Per prima cosa inserite nella planetaria l’acqua tiepida e il lievito madre rinfrescato, mescolate con un cucchiaio di legno, finche il lievito non sarà completamente sciolto.
    Azionate la macchina a vel. 1 Man mano aggiungete la farina, appena il composto sarà ben amalgamato, aggiungete il sale, quindi lasciate impastare per 15 minuti.
    Trascorso questo tempo, trasferite la pasta sul piano da lavoro spolverizzato di farina, formate una palla, trasferite in una terrina ampia oleata, richiudete con il proprio coperchio e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino al proprio raddoppio.
    Riprendete l’impasto, sgonfiatelo con la punta delle dita fino a formare un rettangolo, formate due pieghe e rischiacciate, fate questa operazione per 3 volte.
    Trasferite sopra un foglio di carta forno spolverizzato di farina rimacinata, dategli la forma allungata
    Trasferite l’impasto sulla placca da forno, spolverizzate la superficie, coprite con un panno da cucina e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino a quando non sarà cresciuto.
    Con l’aiuto di un coltello affilato create delle incisioni, trasferite nel forno caldo statico a 220 gradi a insieme ad un pentolino con acqua bollente messo nella parte inferiore del forno per 10 minuti e poi abbassate la temperatura a 210 gradi, quindi lasciate cuocere per altri 25 minuti.
    Sfornate e lasciate raffreddare sopra una gratella.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!