Il Risotto alla Pescatrice è un primo piatto delicato ma saporito perchè la pescatrice è un pesce dal sapore buonissimo ed ha una carne raffinata e morbida che si concentra soprattutto nella coda carnosa mentre la testa che fa davvero impressione si può usare per fare il fumetto o il brodo per cuocere il risotto stesso.

Ecco il mio risotto alla pescatrice!

Il Risotto alla Pescatrice

Ho improvvisato questo risotto il giorno che mio fratello venne a farmi visita senza preavviso…subito mi recai dal pescivendolo sotto casa e vidi questa mostruosa creatura dalla bocca larga che troneggiava sul banco in mezzo agli altri pesciolini…non potei resistere, già cominciavo a sentire in bocca il suo sapore …dovevo comprarla ma naturalmente me la feci pulire da pescivendolo!

Ed eccomi a casa con la bestiaccia già tagliata a tranci,ma vogliamo passare alla ricetta?

Ingredienti per 4 persone:

Una rana pescatrice

una carota

una costa di sedano

un pomodorino

300 gr. di riso vialone nano

una spuzzata di vino bianco secco

uno scalogno

sale

pepe

brodo di pesce

zafferano

un ciuffo di prezzemolo

Procedimento:

Con la testa ci ho fatto il brodo per il risotto così:

ho fatto prima rosolare per bene la testa e gli scarti in un filo d’olio,poi ho aggiunto acqua fredda e una carota,un gambo di sedano e un pomodorino tagliato a metà, ho schiacciato per bene la testa per far uscire tutto il sapore e i pezzetti di polpa che soprattutto nelle guance sono i più saporiti, poi ho colato e filtrato il brodo e ho salato.

Ho avviato il risotto.

Anche qui ho prima rosolato i tranci da ogni lato in casseruola con un filo d’olio e aglio e quando li ho visti belli dorati dopo qualche minuto ho eliminato lo spicchio d’aglio e li ho messi da parte e nel sughino ho versato il riso e fatto tostare con un piccolo scalogno tritato, ho sfumato col vino bianco e quando è evaporato ho cominciato ad aggiungere il brodo mescolando di tanto in tanto, solo verso la fine, dopo quindici minuti sono stata più presente  per non far attaccare il fondo.

Quando il risotto ha raggiunto la cottura e una bella cremosità ho unito i pezzi di pescatrice più piccoli sminuzzati  e lo zafferano sciolto in poco brodo.

Ho impiattato con qualche trancio a decorare e un ciuffo di prezzemolo…

…e il pranzo è pronto in tavola!

Col pesce non mi piace unire formaggi ma una grattatina di pecorino non ci starebbe male!

Note

non mi piace cuocere il pesce insieme al risotto perchè prende un sapore di lesso, eb poi non ha gli stessi tempi di cottura e diventerebbe gommoso, preferisco rosolare a parte e unire dopo così i sapori si sentono ben distinti e profumati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.