Crea sito

Limoncini di carnevale senza glutine

limoncini di carnevale senza glutine

Limoncini di carnevale senza glutine

Una ricetta tipica marchigiana quella dei limoncini di carnevale senza glutine che ho adottato per casa mia in versione gluten free per deliziare il mio palato sglutinato. Sono davvero sfiziosi sia nella loro versione al limone che nella loro versione all’arancia, due varianti della stessa ricetta che però hanno sfumature di profumo e golosità diverse, più fresche le note dei limoncini, più calde quelle degli arancini di carnevale senza glutine, ma entrambi i sapori da provare per un Carnevale che si rispetti!limoncini di carnevale senza glutine

Ingredienti per i limoncini di carnevale senza glutine:

  • 300 gr di farina senza glutine per lievitati
  • 120 gr di latte
  • un uovo
  • 30 gr di burro
  • 15 gr di lievito di birra
  • 3 limoni la buccia
  • un bicchierino di limoncello
  • una bustina di vanillina
  • 320 gr di zucchero semolato
  • olio per friggere

Preparazione dei  limoncini dolci di carnevale senza glutine:

La base degli limoncini di carnevale senza glutine è una pasta brioche da friggere.

Quindi iniziate con il preparare l’impasto della base. Io ho utilizzato la macchina del pane ma potete utilizzare una impastatrice o la classica procedura della farina a fontana con al centro tutti gli ingredienti.

Iniziate mettendo nella ciotola la farina senza glutine, a cui aggiungerete l’uovo, il burro, il limoncello la vanillina e il lievito sciolto nel latte tiepido.

Fate impastare l’impasto con la procedura per impasti sia che usiate la macchina del pane o l’impastatrice, fino a che non ne risulti un panetto liscio.

A questo punto l’impasto per i i limoncini di carnevale senza glutine deve lievitare. Se avete utilizzato la macchina del pane potete lasciare che lieviti all’interno della macchina che è una camera di lievitazione, se invece avete utilizzato una impastatrice, ponete l’impasto in una ciotola coperto con della pellicola e mettetelo in forno con la lucina accesa.

Lasciate lievitare l’impasto per 2/3 ore comunque fino a che non raddoppi.

Intanto grattugiate la buccia dei limoni in modo da non prendere la parte bianca e mescolate con lo zucchero semolato.

Trascorso il tempo di lievitazione stendete l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata creando una sfoglia rettangolare dello spessore di 1/2 cm circa. Ricoprite con lo zucchero e la buccia di limone e arrotolate dalla parte del lato più lungo in modo da realizzare un rotolo.

Tagliate delle rondelle di circa 1 cm utilizzando un coltello molto affilato e tenete da parte.

Mettete a scaldare l’olio in un tegame alto e capiente e fate riscaldare, sarà pronto quando immergendo all’interno dell’olio lo stecchino farà le bollicine.
Quindi tuffateci all’interno delicatamente i limoncini di carnevale senza glutine e lasciate dorare, girando continuamente e tenendo le rondelle all’interno dell’olio.

Vedrete che lo zuccherò in cottura caramellerà e farà una crosticina golosa e profumata: goduria per il palato!

Se volete un Carnevale più leggero potete optare per una cottura al forno. In questo caso preriscaldate il forno a 220° e infornate i limoncini dolci su una teglia foderata di carta forno per circa 30 minuti avendo cura di girarli dall’altro lato a metà del tempo di cottura…limoncini di carnevale senza glutine

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per un Carnevale goloso e sglutinato

                                                                                                                                   by Annagaia

 

 

Pubblicato da la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!