Casatiello senza glutine

Casatiello senza glutine

Un lievitato che rappresenta un pezzo di storia culinaria partenopea e allora ho pensato di inserirlo nella storia culinaria gluten free del mio blog come casatiello senza glutine.

Un poupourí di sapori: pepe e strutto mischiati a salame, pancetta e cicoli, il tutto completato dal profumo di ottimo pecorino romano.casatiello senza glutine

Ecco la ricetta del casatiello senza glutine

Ingredienti per un mix di 450 gr di farina senza glutine:

  • 300 gr di Farina Caputo Fioreglut
  • 110 gr di farina Glutafin
  • 70 gr di farina Farmo per pane e pizza
  • acqua
  • 15 gr + 3 gr di lievito di birra fresco
  • 50 gr di strutto
  • 100 gr di pecorino romano
  • pepe abbastanza (dipende dal proprio gusto ma si deve sentire)
  • 100 gr di cicoli di maiale
  • 100 gr di salame a cubetti
  • 100 gr di pancetta a cubetti
  • 100 gr di caciocavallo a cubetti
  • sale qb

Procedimento:

Per la preparazione del casatielli senza glutine utilizzo il doppio impasto, perché gli impasti pesanti, fatti con aggiunta di grassi e condimenti vari, hanno una lievitazione molto lenta.

In primis miscelo le farine senza glutine e le tengo da parte, quindi procedo con la preparazione del lievitino con:

– 15 gr di lievito di birra fresco

– 150 gr di mix di farina senza glutine

– 200 gr di acqua tiepida

Metto tutti gli ingredienti nel cestello della macchina del pane avviando il programma impasto veloce: dieci minuti di impasto, poi 30 sec di riposo , impasto per altri 10 minuti. Lascio lievitare il lievitino nel cestello della macchina del pane fino a che non triplichi il suo volume. Ci vorranno circa 2/3 ore

A questo punto aggiungo:

– 150 g di acqua

– 1 cucchiaino di zucchero

– 5 gr di lievito di birra

– la restante farina

– 12 gr di sale

– 30 gr di sugna o strutto

Faccio impastare il tutto nella macchina del pane col programma dell’ impasto e lievitazione. Lascio lievitare per 4- 5 ore sempre nella macchina del pane. L’ impasto triplicherà il suo volume.

Dopo la seconda lievitazione, si procede con la preparazione del casatiello senza glutine. Metto l’ impasto sulla spianatoia infarinata, ne lascio un pezzetto da parte che mi servirà per guarnire, e ne faccio un rettangolo. Farcisco con il pepe nero, i salumi e il caciocavallo tagliati a pezzetti, i cicoli tagliuzzati e il pecorino grattugiato, il restante strutto a fiocchetti di qua e di là. Arrotolo il rettangolo in modo da avere un salsicciotto che attorciglio su se stesso, come a strozzarlo. Metto in una teglia a forma di ciambella unta con lo strutto…

Posiziono le uova in modo simmetrico sul casatiello e copro con dei salsicciotti fatti con l’ impasto messo da parte disponendoli a forma di croce o x.

Si procede a questo punto con l’ultima lievitazione che potrebbe essere fatta in due modi: lievitazione a temperatura ambiente, in questo caso lascio lievitare altre 4-5 ore, fino a quando il casatiello senza glutine non sia raddoppiato di volume; lievitazione in frigo, in questo caso copro con della pellicola trasparente e faccio lievitare in frigo per 12 ore, quindi caccio dal frigo, faccio riposare un’oretta a temperatura ambiente se fa caldo o in forno con la luce accesa. Infine passo alla cottura.

Nell’uno o nell’altro caso, poi inforno per 50 minuti circa, in forno già rovente a 220° per i primi 15 minuti e a 200° per il restante tempo, mantenendo all’interno un pentolino con acqua almeno per una trentina di minuti.

Una volta dorato in superficie il casatiello senza glutine sarà pronto per essere gustato con fave fresche e pecorino stagionato.

Una delizia da non perdere…casatiello senza glutine

                                                                                                         by Annagaia

 
Precedente Farinata di farina di mais bianco Successivo Saltimbocca di pasta choux senza glutine