Frittata di spaghetti – Ricetta Campana

Con il nuovo anno voglio inaugurare una nuova sezione del blog: la cucina regionale! La vita infatti mi ha portato a conoscere persone e luoghi diversi dell’Italia, ognuno con le sue tradizioni e ricette particolari. Ho vissuto in Campania, Basilicata, Lazio e Lombardia, e ho conosciuto persone provenienti dalle restanti regioni: voglio approfittare di queste conoscenze e farmi fornire da ognuna di queste ricette tipiche della loro tradizione, magari anche accompagnate da consigli e suggerimenti, per provare a realizzarle e regalare a voi la ricetta. Come tutti noi sappiamo bene infatti, è diverso leggere una ricetta da un libro e avere invece quella che si tramanda da diverse generazioni in famiglia da madre a madre.

E’ per tutti questi motivi che per il nuovo anno mi sono fatta questo proposito: ogni settimana preparare una ricetta di una regione diversa, in modo da creare un appuntamento fisso con le regioni di tutta Italia! Era già un pò che quest’idea mi frullava in testa, ma ho deciso di aspettare la venuta del 2014 per iniziare a metterla in pratica… allora fatemi un in bocca al lupo per questa nuova rubrica e… passiamo finalmente alla ricetta!

 

La frittata di spaghetti in Campania non è un semplice “riciclo” di pasta non utilizzata, bensì un pasto di tutto rispetto, preparato appositamente in occasione di pic-nic e scampaganate, ma anche per una giornata al mare o al posto dei panini.

frittata di spaghetti

Ciò non toglie che sia anche un ottimo modo per non dover buttare della pasta avanzata o di preparare con anticipo pranzo e cena (o anche pranzo del giorno dopo perché in frigo si mantiene perfettamente).

Come per la frittata di patate, preparare un’ottima frittata di spaghetti sembra semplice ma richiede “metodo”; vi do pertanto quello che uso io, di sicura riuscita.

Per una frittata di spaghetti bella grande, in cui escono sazie circa 5-6 persone, gli ingredienti sono:

500 gr di spaghetti, 4-5 uova, Sale, Pepe, Formaggio grattugiato, Latte q.b., Olio d’oliva, Pancetta affumicata a dadini o salame tagliato a tocchetti.

Per prima cosa cuocere la pasta in acqua bollente e salata secondo il tempo di cottura indicato sulla confezione.

Nel frattempo preparare una padella grande con abbondante olio d’oliva, fate attenzione: non tanto quanto ne serve per friggere, ma neanche poco quanto serve per “sfriggere”! Ne serve una via di mezzo. Versare i dadini di pancetta o di salame e farli soffriggere con l’olio.

Sbattete le uova in una terrina grande, allungandole con un po’ di latte e aggiungendo sale, pepe e formaggio grattugiato secondo il vostro gusto.

Quando la pasta è cotta scolatela e versa tela nella terrina con le uova, amalgamate bene il tutto e versate nella padella con l’olio e la pancetta; a questo punto dovrete far cuocere per almeno una decina di minuti, a fuoco basso e con il coperchio, altrimenti rischierete di far cuocere solo l’esterno della frittata.

Quando la parte inferiore vi sembra abbastanza dorata, prima che si bruci, capovolgere la frittata con il coperchio e riversarla dall’altro lato nella padella, e continuare la cottura allo stesso modo precedentemente indicato.

Volendo potrete aggiungere anche dei dadini di formaggio filante o scamorza per rendere ancora più gustosa la vostra frittata!

E’ ottima servita sia calda che fredda, perciò si presta bene a buffet tagliata a quadrotti o a fettine, e ad essere portata in giro per le scampagnate e gite fuori porta!

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.