La torta ricotta e pistacchio…il delirio…Per questa buonissima torta ho voluto fare una base friabile non il solito biscuit così ho usato l’impasto dei polvorones di cui c’è la ricetta nel blog modificata sostituendo le mandorle coi pistacchi spellati e tostati leggermente. Il ripieno è composto da un cremoso al pistacchio e una mousse ricotta e pistacchi (notate il bel color pistacchio che ho ottenuto con un piccolo segreto che poi vi svelerò) sopra ci sono triangoli cotti già a spicchi x facilitare il taglio della torta si potrebbe fare la base più sottile ma a noi non piace troppo ripieno con biscotto troppo sottile così ho equilibrato il tutto.

torta_ric_e_pist_1

La torta ricotta e pistacchio…il delirio…

…un po’ elaborata ma così buona che dovete prendervi il tempo di prepararla,magari in più tappe come ho fatto io preparando un giorno il biscotto,un giorno il cremoso e poi assemblando…si può fare…

Ingredienti:

biscotto per la base

250 gr. di strutto amalgamato a 200 gr. di zucchero precedentemente frullato e aromatizzato alla vaniglia e la buccia di limone,unire il succo di un limone.
Amalgamando ancora unire 200 gr.di pistacchi tostati e frullati con 1 cucchiaino di maizena,impastare per bene.
Ora viene il bello…aggiungo 500 gr. di farina 00 tostata in padella
l’avete mai fatto?Provate seguendo le indicazioni nella ricetta dei polvorones!

Prende un profumo incredibile,buonissimo …addio odore di sugna…
Ho impastato ancora aiutandomi con qualche cucchiaio d’acqua
l’impasto rimane un pò come la pasta frolla,bricioloso
stendo all’altezza di 1 cm e 1/2 nello stampo a cerniera
inforno su cartaforno 200° x 15′

I triangolini sopra li ho cotti già formati rifilandoli soltanto un po’ dopo sfornati

Pasta di pistacchio
x il cremoso occorre la pasta di pistacchi e visto che dalle mie parti non si trova …me lo son fatta home madecosì: 100 gr. di pistacchi non salati,spellati in acqua bollente e poi tostati in padella facendo attenzione a non bruciarli.

Ho messo in un pentolino 100 gr. di zucchero e 50 ml. di acqua ho sciolto sul fuoco acqua e zucchero a 140° unito i pistacchi ancora caldi e fatto caramellare ottenendo un pralinato,ho steso su carta forno a raffreddare ne ho tenuti un po’ da parte x la decorazione e il resto l’ho frullato finchè non è diventato pastoso,proprio come la pasta di nocciole.
Il cremoso
Ho amalgamato 70 ml. crema di latte con 60 ml.di latte,20gr. di zucchero percedentemente aromatizzato con una bacca di vaniglia e 2 tuorli,ho messo il tutto in un pentolino e cotto senza bollire a 80°. Ho spento e unito 3 fogli di gelatina precedentemente ammollata e la pasta di pistacchio.

Il colore però lasciava un po’ a desiderare ….ed ecco il segreto….qualche foglia di spinaci lessa e frullata x dare il colore amalgamando bene.

Vi assicuro che è inodore e insapore e soprattutto è un colorante naturale

volendo si possono usare anche spinaci essiccati in polvere ma io non ne ho trovato in vendita e  ho fatto come descritto.

Ho tenuto da parte 2 cucchiaiate di cremoso e ho versato il resto in un vassoio del diametro leggermente più piccolo dello stampo a cerniera che ho usato x la base e messo in freezer 2 h a rassodare.
La mousse

ho setacciato 500 gr. di ricotta di pecora e unito 150 gr. di zucchero aromatizzato con la vaniglia
ho bollito 250 ml di crema di latte e 250 ml. di latte con 1 cucchiaio di maizena
ho spento e ho unito 3 fogli di gelatina e i 2 cucchiai di cremoso x dare un po’ di colore
ho diviso il composto in 2 e a una parte ho unito 250 gr. di pistacchi tostati e frullati finemente amalgamando bene.

Ho fatto scivolare la base biscotto direttamente sul vassoio sfilando la cartaforno e rimesso il cerchio dello stampo,ho versato sulla base di biscotto

metà mousse e ho messo a rassodare in freezer x 2 ore

poi sopra ci ho messo il disco di cremoso congelato e ancora su ho versato l’altra metà del composto lasciato da parte
Ho rimesso ancora in freezer a rassodare 2 ore
ho aspettato qualche minuto che si staccasse dal cerchio aiutandomi col fono caldo stando attenta a non rovinare il contorno e ho tolto lo stampo senza difficoltà ho poggiato sopra i triangolini cotti a parte e decorato con zucchero a velo, i pistacchi caramellati, quelli tostati e foglioline di menta …un vero delirio.. e un sospiro di sollievo!

fett_t_ric_e_pist_1

e questa è la fetta com’è?

 

 

 

 

12 Commenti su La Torta Ricotta e Pistacchio…il Delirio…

    • grazie Laurettaaaaaaaaaaa
      insiemea tutti voi ho imparato tanto e siete una fonte di ispirazione incredibile!

    • avrai notato che anch’io ho la tua stessa debolezza…ultimamente li piazzo dappertutto sia nei dolci che nei salati,perfino nei cioccolatini ci stanno d’incanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.