Vellutata di carote

Vellutata di carote

Salutiamo Febbraio con un piatto caldo e light, la vellutata di carote. Ultimamente ho scoperto la curcuma, dalle note proprietà anti tumorali e anti ossidanti; ho voluto provarla e vi posso assicurare che ha un buon sapore, simile a quello del curry, e soprattutto se vi piace la cucina orientale, vi consiglio di provarla.

E’ ottima aggiunta nei risotti (soprattutto se a base di pesce) e anche nella pasta con la panna e il tonno sta perfettamente, ma l’uso che voglio spiegarvi oggi è un po’ diverso.

Il freddo milanese, congiuntamente all’idea (utopistica) di cercare di mangiare light per un po’, mi hanno portato a specializzarmi in vellutate e minestroni, e quella che vi presento oggi è una vellutata crema di carote che vi farà impazzire; ho visto tante ricette, che includono anche le patate. Poiché io non posso mangiarle, allora ho preferito farne un’altra versione, di sole carote, a mio parere più leggera e, grazie alla curcuma, più saporita! Provate quindi la vellutata di carote!

IMG_0117-2_Fotor

Vellutata di carote

Gli ingredienti per 4 persone sono:

1 kg di carote, 500 gr di acqua, curcuma, dado vegetale, pepe, amido di mais q.b

Il mio amico Bimby è un ottimo alleato in questo: permette di preparare le vellutate senza sporcare nient’altro, e fa tutto solo! Se non lo avete però non preoccupatevi: vi basterà seguire il procedimento e le dosi indicate, facendo bollire gli ingredienti e triturandoli con il mixer.

Il procedimento nel bimby per la vellutata di carote è molto semplice: dopo aver lavato e pelato le carote, tagliatele a metà e inseritele nel boccale, aggiungete l’acqua finchè saranno ben coperte, il dado, il sale e impostate per 1 minuto a vel 10, poi per 20 minuti a velocità 2 ricordandovi di impostare la temperatura a 90 gradi.

Trascorso questo tempo, verificate la consistenza: se è ancora troppo liquida, aggiungete un cucchiaino o due di amido di mais, fate andare per qualche altro minuto e sarà pronta! Aggiungete infine la curcuma e il pepe, servite caldissima nei piatti con un giro d’olio fresco e una spolverata di formaggio grattugiato. Ho servito la vellutata di carote con i crostini semplicissimi che ho preparato QUI.

Io l’ho conservata anche per il giorno dopo, tenendola in frigo e riscaldandola semplicemente aggiungendo un po’ d’acqua.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.