Panettone gastronomico da tagliare e farcire

PANETTONE GASTRONOMICO

Il panettone gastronomico è un must nelle feste e nei buffet che sono solita organizzare a casa mia; è una delle prime ricette che ho provato a fare quando ho scoperto la mia passione per i lievitati.

panettone gastronomico

 

Ingredienti

  • 300 gr di farina 00
  • 300 gr di farina manitoba
  • 15 gr di lievito di birra fresco
  • 250 ml di latte tiepido
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 90 gr di burro morbido
  • 30 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale fino

Preparazione a mano

In una ciotola versare le 2 farine e lo zucchero. Sciogliere il lievito nel latte tiepido e aggiungere poco alla volta all’impasto.

Aggiungere il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti, poi una alla volta le uova; infine aggiungere il sale impastare con forza per almeno 15 minuti. Deve risultare un impasto morbidissimo e omogeneo al tatto.

Coprire con un telo e mettere a lievitare per un paio d’ore nel forno spento con la lucina accesa.

Riprendere l’impasto, dare una forma a palla e riporlo nello stampo per panettone con il lato più omogeneo e liscio rivolto verso l’alto. Anche io non mi sono ancora decisa a comprare lo stampo per panettone (perchè quello dolce non lo preferisco, infatti ho lo stampo per pandoro); se anche voi non ce l’avete, la soluzione è qui! Semplice ed economica!

Coprirlo e farlo lievitare al caldo (va bene sempre nel forno con la luce accesa) per circa 2 ore, finchè non arriverà a fuoriuscire dallo stampo o comunque al limite dello stesso.

Spennellare la superficie con poco latte e infornare a 180° per circa 45 minuti. E’ importante che il panettone sia alla giusta altezza nel forno: essendo cilindrico e molto alto deve essere posizionato leggermente più in basso rispetto all’altezza di metà forno.

Per verificare se è cotto passato questo tempo aprite velocemente il forno e infilate uno stecchino all’interno. La superficie sarà abbastanza dura, ma provate ad andare fino in fondo e verificate che lo stecchino sia ben asciutto e non umido.

Una volta spento il forno far raffreddare bene bene il panettone; più tempo raffredderà e più sarà facile al taglio.

 

Preparazione con il Bimby

Versare nel boccale il latte e il lievito, velocità 2 37° per 1 minuto. Aggiungere le due farine e lo zucchero, velocità spiga per 2 minuti.

Aggiungere il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti, le uova e il sale. Impastare a vel. spiga per 10 minuti. Deve risultare un impasto morbidissimo e omogeneo al tatto. Far lievitare direttamente nel boccale del bimby finchè non avrà raggiunto il coperchio.

Riprendere l’impasto, dare una forma a palla e riporlo nello stampo per panettone con il lato più omogeneo e liscio rivolto verso l’alto. Anche io non mi sono ancora decisa a comprare lo stampo per panettone (perchè quello dolce non lo preferisco, infatti ho lo stampo per pandoro); se anche voi non ce l’avete, la soluzione è qui! Semplice ed economica!

Coprirlo e farlo lievitare al caldo (va bene sempre nel forno con la luce accesa) per circa 2 ore, finchè non arriverà a fuoriuscire dallo stampo o comunque al limite dello stesso.

Spennellare la superficie con poco latte e infornare a 180° per circa 45 minuti. E’ importante che il panettone sia alla giusta altezza nel forno: essendo cilindrico e molto alto deve essere posizionato leggermente più in basso rispetto all’altezza di metà forno.

Per verificare se è cotto passato questo tempo aprite velocemente il forno e infilate uno stecchino all’interno. La superficie sarà abbastanza dura, ma provate ad andare fino in fondo e verificate che lo stecchino sia ben asciutto e non umido.

Una volta spento il forno far raffreddare bene bene il panettone; più tempo raffredderà e più sarà facile al taglio.

Tagliare il panettone gastronomico

Il famoso taglio del panettone gastronomico non è niente di difficile, ma per rendervi più semplice la vita vi ho realizzato un semplice schemino.

tagliare e farcire panettone gastronomicoOvviamente nel vostro caso i tagli non saranno così tanti né così precisi, ma è giusto per darvi un’idea. Le linee rosse stanno ad indicare la parte che dovete tagliare e farcire, quelle blu invece sono tagli che comunque dovete fare, ma non dovete assolutamente farcire, perchè sarà la fetta complementare per formare il vostro tramezzino, altrimenti vi si incolla tutto e poi mangiarlo è impossibile!

 

Farcire il panettone gastronomico

Il panettone gastronomico si presta a innumerevoli farciture. Tutti gli accostamenti che vi suggerisce la vostra fantasia sono leciti, la cosa importante è che sia tagliato nel modo giusto! Alcune tra le farciture che utilizzo di più sono:

  • Salame, maionese e pomodorini
  • Prosciutto crudo, rucola e pomodorini
  • Prosciutto cotto, insalata e formaggio cremoso
  • Salsa tonnata e olive nere
  • Gamberetti e maionese
  • Formaggio cremoso, pesto e pomodorini
  • Formaggio cremoso, pepe nero e pesce spada affumicato
  • Salmone affumicato, pepe rosa e maionese

Nulla vieta di fare diversi strati sia di carne che di pesce, perchè i vari “piani” rimangono completamente separati gli uni dagli altri. Vi consiglio dopo averlo tagliato e farcito di farlo conservare in frigo, e comunque di farcirlo poco prima di servirlo. Prima di servirlo poi praticate quattro tagli a croce sulla superficie, che vadano a comprendere tutte le fette fino al basso; per comodità potete infilzare prima di tagliare la superficie con 4 lunghi basoncini, così da far rimanere in piedi le fette se il panettone è troppo alto.

Devo dire che, insieme al danubio, è una delle ricette lievitate salate che più mi piace preparare; da quest’anno anche famose case di produzione industriale hanno iniziato a venderlo già confezionato e pronto, solo da farcire, proprio come il tradizionale panettone dolce… la considero un’ottima idea di business, perché non tutti sanno quanto è facile prepararlo direttamente a casa!

Da quando poi Knam l’ha inserito nelle ricette delle prove tecniche di Bake Off Italia, con delle farciture così particolari, il panettone gastronomico è entrato ancora più nelle mie grazie!

Ho deciso di utilizzare (e adattare) la ricetta trovata sul blog di Manuela, blogger di Una mamma in padella, che potete trovare nella versione originale cliccando qui.

Potete trovare tante altre idee per realizzare un buffet qui. Se invece volete provare il danubio, che io considero un’alternativa al panettone gastronomico, trovate la ricetta base qui, quella rustica qui e il procedimento per quello dolce qui.

Quanti piani sarà alto il vostro panettone? Aspetto le vostre foto!

Come sempre continuate a seguire il blog e le ricette sui social network, Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter!

Print Friendly, PDF & Email


2 thoughts on “Panettone gastronomico da tagliare e farcire”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.