Sarde a beccafico senza glutine

Sarde a beccafico senza glutine con le mandorle

Una rivisitazione sglutinata le sarde a beccafico senza glutine di un secondo della tradizione culinaria italiana… Non le avevo mai assaggiate prima d’ora preparate in questo modo e avendo trovato delle sarde belle fresche dalla mia pescheria di fiducia ne sono stata tentata, pur non sapendo ancora come prepararle… Poi mi sono sbizzarrita preparando pasta finocchi e sarde, le sarde arrostite sulla brace così come le preparava sempre il mio papà e le sarde a beccafico… Devo dire che il mio palato ringrazia!!!sarde a beccafico senza glutine con le mandorle

Ingredienti:

  • 1 kg di sarde fresche
  • 200 gr di pangrattato senza glutine
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Una manciata di uva sultanina facoltativa
  • 70 grammi di mandorle pelate
  • uno spicchio d’aglio
  • un limone non trattato
  • un pizzico di sale
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • pepe nero
  • Foglie di alloro facoltative
  • pecorino romano grattugiato

Preparazione:

Per la preparazione delle sarde a beccafico innanzitutto dovete procedere con la pulitura delle sarde. Desquamate, togliete la pinna dorsale tagliandola, eliminate la testa e le interiora. Staccate la lisca in modo delicato, aprendo le sarde a come a libro e mettete da parte.

Intanto preparate il pane grattugiato che servirà per il ripieno delle sarde a beccafico senza glutine. In una padella antiaderente tostate il pane grattugiato senza però bruciarlo, quindi trasferite in una ciotola e aggiungete gli altri ingredienti. Tritate l’aglio, il prezzemolo, la buccia del limone e le mandorle anche con l’aiuto di un tritatutto e aggiungete al pane grattugiato tostato. Aggiungete l’uvetta, che prima avrete lasciato in ammollo in abbondante acqua fredda, strizzata naturalmente. Aggiungete il pepe e aggiustate di sale. Amalgamate il tutto e se necessario aggiungete un poco d’olio.

Recuperate le sarde messe da parte prima e mettete in ciascuna sarda un cucchiaio di ripieno e arrotolate come a formare degli involtini.

Disponete le sarde a beccafico in una pirofila da forno di vetro o di coccio precedentemente irrorata con olio extravergine di oliva. Disponete le sarde a beccafico una di fianco all’altra, eventualmente alternandole con delle foglie di alloro se vi è facile reperirlo.sarde a beccafico senza glutine con le mandorle

Preparate con il succo del limone e l’olio rimasto una mistura con cui andrete ad irrorare le sarde a beccafico senza glutine preparate con le mandorle.

Infornate la teglia con le sarde in forno caldo coperta con carta argentata. Cuocete per circa 20 minuti in forno a 180°/200°.

Servite le sarde a beccafico ben calde e buon appetito…

                                                                                                by Annagaia

 
Precedente Gnocchetti con fiori di zucca e zucchine Successivo Semifreddo in barattolo con le fragole