Crea sito

Risotto con la zucca

Risotto con la zucca e granella di pistacchio

Un confort food tipicamente autunnale per colore e sapore il risotto con la zucca arricchito con granella di pistacchio croccante è una coccola per il palato. Un colore caldo una consistenza vellutata che si concilia con la dolcezza della Zucca esaltata dal gusto sapido del della granella di pistacchi accostamenti di Sapori e profumi che fanno pensare al tepore di una casa piena d’amore e di una tavola ricca di convivialità sono queste le emozioni che mi suscita questo risotto e sicuramente trapela anche la mia passione per la zucca è l’amore che ho per questo ortaggio poi te le potrebbe fare una versione un po’ Gourmet con una calotta di risotto alla zucca ripiena di provola affumicata… Ma questa è un’altra ricetta che presto vi proporrò!

Ingredienti per il risotto con la zucca e granella di pistacchio:

  • 300 gr di riso Carnaroli
  • 400 gr di zucca
  • uno spicchio di aglio
  • due spicchi di cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • due cucchiai di parmigiano grattugiato
  • due cucchiai di olio extravergine di oliva
  • una noce di burro
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 1 litro di brodo vegetale
  • granella di pistacchio

Ecco come realizzare un risotto di zucca senza glutine:

Per preparare un buon risotto con la zucca occorre procedere a step e preparare prima le basi del risotto, per poi procedere alla cottura definitiva del riso.

Innanzitutto occorre preparare il brodo vegetale, con l’aggiunta di zucca, la cui ricetta trovate Qui. Nel caso non abbiate tempo, ma solo in casi eccezionali, potete usare un brodo preparato con un buon dado vegetale.

Nel mentre il brodo cuoce, procedete con la preparazione della zucca.

Quindi private la zucca dei semi, pulendone l’interno e pelate la buccia. Tagliatela a dadini e procedete con la cottura in una padella antiaderente. Fate soffriggere con un cucchiaio d’olio extravergine di oliva la cipolla, tritata finemente, e lo spicchio d’aglio, che poi eliminerete. Aggiungete la zucca tagliata a dadini, lasciate tostare qualche minuto e poi aggiungete un paio di bicchieri d’acqua. Coprite col un coperchio e lasciate cuocere per circa una mezz’oretta. La zucca deve risultare morbida al punto che se la schiacciate con la forchetta diventi una crema.

A questo punto, pronte le preparazioni base, potete procedere con la fase finale della preparazione del risotto con la zucca e granella di pistacchio.

In una pentola con un fondo bello spesso, fate soffriggere con un cucchiaio di olio uno spicchio di cipolla, tritata finemente, fino a che non diventi bella dorata. Aggiungete il riso e fate tostare un minuto, aggiungete due cucchiai di zucca pronta e unite qualche mestolo di brodo. Proseguite, così, la cottura e, a mano a mano che il brodo evapora, aggiungete altro brodo, mescolando di continuo con una cucchiarella di legno. Continuate così, per una decina di minuti, unendo il brodo man mano che viene assorbito. 

A metà cottura aggiungete la zucca cotta in precedenza e fate proseguire la cottura per il tempo indicato per il riso, dai 15 ai 18 minuti. In questo modo il riso prenderà tutto il sapore della zucca. Lasciate, però, da parte un pò di zucca da usare per guarnire il piatto.

A cottura quasi ultimata mantecate il risotto senza glutine [unendo il parmigiano grattugiato, una bella spolverata di pepe nero e una noce di burro, in modo che il tutto si amalgami.

Servite il risotto con la zucca ben caldo guarnendo con una striscia di crema di zucca e granella di pistacchio ad evedenziarla

  by Annagaia

Per dare più profumo: sfumate con il vino bianco e lasciate andare fino ad evaporazione mescolando di continuamente

 

 

 

Pubblicato da la mia cucina gluten free

Benvenuti nel mio blog... qui troverete tante ricette tutte, naturalmente, gluten free... Ho scoperto di essere celiaca a 37 anni e da quel giorno ho fatto e rifatto tutto ciò che di commestibile i miei occhi hanno visto... non è stato facile, ma non mi sono data per vinta... oggi dopo un pò di anni dico che la celiachia non è poi così brutta come avevo pensato all'inizio! Non sono una cuoca, tutt'altro, sono un consulente finanziario... quindi tutti... con un pò di buona volontà... possono cercare di raggiungere un obiettivo: le pari opportunità in tavola!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.