Ecco i miei cioccolatini ripieni di nocciole, semplicissimi, per chi trova che i miei dolci siano complicati…è un dolcino alla portata di tutti,senza ingredienti ”strani” tipo lievito liquido naturale o water roux, solo cioccolato,nocciole e wafers così vediamo chi ha il coraggio di lamentarsi…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

Cioccolatini ripieni di nocciole

Ingredienti:

100 gr. di nocciole tostate

200 gr. di wafers al cioccolato

3 cucchiai abbondanti di nutella o la crema al cioccolato casalinga che ho fatto io.

per la copertura:

cioccolato fondente

cioccolato al latte con nocciole

cioccolato bianco

50 gr. di ognuno dovrebbe bastare ma abbondate pure, perchè già so che leccherete…

 

Procedimento:

Tritate le nocciole nel frullatore a velocità minima a scatti, altrimenti si sfarinano completamente e setacciatele.

La parte più grossolana a granella mettetela da parte in una ciotola  e la farina di nocciole  versatela in un’altra ciotola,la quantità deve essere uguale,metà e metà.

Unite alla farina di nocciole i wafers al cioccolato sbriciolati con le mani e tre cucchiai di nutella, altrimenti preparate una crema di nocciole, vi assicuro che potete farcela,abbiate fiducia nelle vostre capacità!

Ora cercate di amalgamare il composto che non sarà omogeneo per la presenza dei wafers ma così deve essere.

Fate delle palline grandi quanto una noce premendo fra le mani il composto e ricordandovi di mettere in ogni pallina una nocciola intera tostata con un po’ di nutella e adagiatele nella ciotola con la granella di nocciole,rotolatele per far attaccate la granella e mettetele in frigo per un ora circa, ci siete?

Fin qui è semplice, ora sciogliete i cioccolati in un pentolino non molto largo altrimenti il cioccolato si disperde sul fondo,mi raccomando solo di fare quest’operazione  a bagnomaria per non bruciare il cioccolato con tutto il pentolino…lo dico per le inesperte perchè le esperte sanno bene che invece di sciogliere tutto il cioccolato insieme ne versano solo una parte così che se la temperatura sale troppo uniranno dopo il resto del cioccolato…diciamolo anche alle novelline va…così non si lamentano!

Ora che il cioccolato è sciolto tenetelo in caldo sul bagnomaria che sarebbe l’altro pentolino sotto con l’acqua calda dentro, prendete una pallina alla volta e con due forchette rotolatele nel cioccolato,tiratele su e adagiatele su un foglio di cartaforno dove perderanno l’eccesso di cioccolato, poi dopo qualche minuto spostatele per recuperare il cioccolato che vi sarà colato e lo riutilizzate.

A questo punto avrete anche leccato tutto il cioccolato e le nocciole che vi erano rimaste appiccicate alle mani perchè immagino che le palline vi cadevano dalle forchette…e sì che non siete delle montersine…lo so…ma ormai è fatta!

Mettete in frigo ad asciugare le palline di  cioccolato  e dopo un po’ quando toccandole non vi sporcherete più le dita potrete metterle nei pirottini.

Potevo stupirvi con un passo passo ma era troppo per dei cioccolatini…lo riserviamo a qualcosa di più complesso,siete daccordo?

Perchè mica possiamo fermarci qui…vogliamo anzi pretendiamo qualcosa di più da noi stessi…

Siamo arrivati alla fine della ‘mission impossible’ non vi sarete offesi,vero?…abbiamo scherzato …intanto io ne ho assaggiato qualcuno anche  spolverato col peperoncino piccante  mmmmmmmmmmh

Che buoniiiiiiiiiiiiiii

…se avete problemi …sono qua…

Vi è piaciuta questa ricetta? Ringraziandovi per aver visitato il mio blog vi invito a venire e mettere il vostro ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

14 Commenti su Cioccolatini ripieni di nocciole

  1. Maria, è uno spasso leggere la descrizione di come hai fatto questi cioccolatini…
    Immagino quando ti leccavi le dita!
    Mi piacerebbe provarli, non dovrebbe essere difficile copiarteli.
    Ciao, Mafi

    • Ciao mafinaaaaaaaaaaaa
      è bello leggerti qui,come sono contenta!!!!!!!!!!!
      come va?
      mi fa piacere che ti piacciono i miei Ferrero Rocher,si,sono semplicissimi e mi sono divertita a farli ma più ancora a scrivere in chiave umoristica,spero che si sia capito lo spirito e nessuno se la prenda…
      ma lo sai che io quando cucino sto sempre a sciacquarmi le mani e cambiare cucchiaio quando assaggio?
      specie quando ho ospiti ,per rispetto verso di loro non trovo igienico leccare e toccare cose che poi altri mangeranno…sei daccordo,vero?
      dalle mie parti quando una è così si dice:’sei un po’ schifetta” ihihihih
      ti auguro buona giornata cara,un bacio!

    • grazie caraaaaaa…davvero…sono lì e devo legarmi le mani per non finirli tutti io!!!!!!!!!!!!!

  2. Ragazza mia hai lanciato la sfida e tra un po’ corro a comprare quello che mi manca ahahahah natale si avvicina e i cesti handmade sono dietro l’angolo per essere riempiti 😀
    No seriamente mi sono troppo divertita a leggerti e mi hai messo una voglia di spadellare e cioccolatare tutto 😀
    Poi ti racconto i miei disastri!!
    Complimenti!!
    Rita

    • ciao Rita,allora aspetto i tuoi ”disastri”ma non credo proprio che farai disastri …sono proprio carini.eh?
      sono contenta di averti stimolata un po’,a proposito vado in cucina a formare l’angelica cipolla e speck…te la mostro domani
      baci

  3. Mi piacciono tantissimo le ricette spiegate nel dettaglio, se poi sono divertenti, cosa si può chiedere di più???? Grazie da una neofita appassionata!

    • grazie Michela ,sono felice del tuo commento e per quanto mi è possibile cerco sempre di farmi capire spiegando anche piccoli ”segreti” che non avrebbe senso tenere per me…ti pare?baci,Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.