TORTA GIOSTRA DEI CAVALLI

TORTA GIOSTRA DEI CAVALLI

Questa torta è per il primo compleanno del piccolo Filippo,ed è la prima torta giostra che ho fatto.Mi sono divertita moltissimo a decorarla, anche se ho dovuto rispolverare le mie reminiscenze scolastiche di geometria per realizzarla :D La torta vera è solo la base inferiore mentre la base e la cupola sono delle dummy cakes rivestite in pasta di zucchero.TORTA GIOSTRA DEI CAVALLI
La torta è una chiffon cake da 28 centimetri di diametro,con 2 strati di farcitura alla crema di mascarpone e panna fresca, con pezzi di fragole e cioccolato bianco tritato e bagna alla crema di limoncello.TORTA GIOSTRA DEI CAVALLI
Sotto la pasta di zucchero la solita crema al burro con meringa italiana.TORTA GIOSTRA DEI CAVALLITORTA GIOSTRA DEI CAVALLITORTA GIOSTRA DEI CAVALLI
La mia pagina di facebook “Fragole e Vaniglia”

CICERI E TRIA

Le origini di questo piatto sono antichissime,già il poeta latino Orazio ne parlava nella sua raccolta di componimenti tra il 30 e il 35 a.C; il termine “tria” molto diffuso nel salento deriva probabilmente dall’arabo “ytria” che vuol dire pasta secca.Servita anticamente nelle famose “tavole di S.Giuseppe,”oggi questa minestra viene proposta nei menù delle trattorie tipiche ed è molto apprezzata dai turisti.Il gusto particolare di questo piatto è dato dalla nota  croccante della pasta fritta…se non avete mai   avuto modo di gustarlo,vi consiglio di provare a farlo!CICERI E TRIA

CICERI E TRIA

INGREDIENTI:

Per 4 persone:

300 g di ceci secchi

300 g di farina di semola di grano duro rimacinata

olio extravergine d’oliva

1 cipolla

2 pomodorini da “pendola”

prezzemolo

sale e pepe qb.

PREPARAZIONE:

Mettete a bagno i ceci la sera prima,devono essere in ammollo almeno 10 ore,mettete molta acqua poiché aumenteranno molto di volume.La mattina successiva lavateli bene poi metteteli a cuocere in acqua fredda,coperti a filo aggiungendo acqua calda man mano che sarà necessario.Verso la fine della cottura (occorreranno circa 3 ore) mettete i pomodorini spezzettati e privati dei semi,(se non trovate i pomodori da pendola vanno benissimo quelli comuni da sugo)un rametto di  prezzemolo, mezza cipolla e un po’ di sale grosso.Mentre i ceci cuociono preparate la pasta come spiegato qui.Tenetene da parte una manciata che poi andrà fritta in olio d’oliva bollente. Scaldate 4 cucchiai d’olio in una pentola stufate qualche fettina di cipolla a fiamma bassissima,toglietela prima che imbiondisca e unitevi i ceci privati degli odori;aggiungete acqua calda e appena giungerà a bollore versate la pasta e salate.Pochissimi minuti di cottura e sarà pronta.Servite in un piatto fondo cosparsa di pasta fritta,CICERI E TRIA
Sono anche su Pinterest seguitemi ;)

TORTA CORALLO CON ROSE BIANCHE

TORTA CORALLO CON ROSE BIANCHE

 

TORTA CORALLO CON ROSE BIANCHE

Questa è una di quelle torte che preferisco fare….è proprio il mio genere,romantica e delicata…ho ottenuto quel colore particolare mischiando al colorante rosa in gel,una goccia di rosso e una puntina di giallo limone.Le rose sono in gum paste che poi ho spennellato con del colorante in polvere perlescente bianco, diluito con una goccia di vodka.TORTA CORALLO CON ROSE BIANCHE
La base è una red velvet cotta in due teglie da 20 centimetri di diametro,che ho diviso in due parte ottenendo quattro strati che ho farcito con il frosting al formaggio.Sotto la copertura in pasta di zucchero la crema al burro con meringa italiana.TORTA CORALLO CON ROSE BIANCHE
SEGUITEMI SULLA MIA PAGINA DI FACEBOOK “FRAGOLE E VANIGLIA”

TORTA PER UNA NONNINA CUOCA

Questa torta l’ho realizzata per la mamma di una mia cara amica…molto brava in cucina.Abbiamo visto quest’idea sul web,e ci è piaciuta subito…una torta con la spianatoia,il mattarello e un grembiule da cucina e naturalmente il cappello da chef :) TORTA PER UNA NONNINA CUOCA

TORTA PER UNA NONNINA CUOCA

La base è un pan di spagna con bagna al rum,con doppia farcitura di crema pasticcera al cioccolato e nutella e crema diplomatica con gocce di cioccolato fondente.Copertura di panna montata e pasta di zucchero alla mandorla.TORTA PER UNA NONNINA CUOCA
L’effetto della farina a fontana l’ho ottenuto con dello zucchero a velo,i tuorli sono in pasta di zucchero e per simulare gli albumi ho usato della gelatina a freddo.TORTA PER UNA NONNINA CUOCATORTA PER UNA NONNINA CUOCA
Passate a trovarmi sulla mia pagina di facebook “Fragole e Vaniglia”

BICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE

BICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE

BICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE

In cucina si sa,non si butta via nulla :) Mi è avanzata un po’ della red velvet che ho fatto per questa torta e anche del frosting al formaggio e cosi’ ho pensato di creare questi deliziosi bicchierini aggiungendo un po’ di frutta fresca,delle fragole credo che si intonino perfettamente,sia per il colore sia per l’abbinamento risaputo con la panna e il mascarpone :P

Allora ho tagliato la torta con un coppa pasta circolare ottenendone dei dischettiBICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE
e ne ho messo uno per ogni bicchiere,un giro di crema e delle fragole tagliuzzateBICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE
un altro disco di torta e ho completato di nuovo con un altro giro di crema fatto con un sac à poche con la bocchetta a stella grande..una bella fragola tagliata a ventagliaio per decorare il tutto et…voilà,il gioco è fatto ;) BICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE

BICCHIERINI DI RED VELVET ALLE FRAGOLE
La mia pagina di facebook “Fragole e Vaniglia”

BALLERINA SHOES CAKE

BALLET SHOES CAKE

BALLET SHOES CAKE

Alice ha 9 anni,la sua passione da sempre è la danza classica e allora per il suo compleanno ho pensato di realizzare questa torta con le scarpette di danza in pasta di zucchero.Per il colore della torta ho deciso per il blu  tiffany invece del classico rosa e a lei è piaciuto tantissimo! :) BALLET SHOES CAKE
Il piano inferiore è un pan di spagna da 7 uova con bagna al cappuccino con un goccio di liquore Bayles. Ho passato un po’ di Nutella, con l’aiuto di un sac à poche, in ogni strato e poi farcito con crema chantilly con gocce di cioccolato fondente.Il piano superiore è una red velvet con frosting al formaggio.Sotto la copertura in pasta di zucchero alla mandorla ho usato la crema al burro con meringa italiana sempre aromatizzata alla mandorla.BALLET SHOES CAKE
BALLET SHOES CAKEPassate a trovarmi sulla mia pagina di facebook “Fragole e Vaniglia” :)

PANINI DA HAMBURGER

E a casa mia è subito festa… :) Si,perchè i ragazzi li adorano e anche noi per la verità :D Niente a che vedere con quelli dei fast food naturalmente…si sa la roba fatta in casa ha sempre quel certo non so ché che fa la differenza! E allora vai di patatine, ketchup,onion rings,maionese e chi più ne ha più ne metta… abbiamo detto che è festa…o no?PANINI DA HAMBURGER

PANINI DA HAMBURGER

INGREDIENTI:

  • 300 g di farina manitoba
  • 300 g di farina 00
  • 180 g di latte
  • 140 g di acqua
  • 1 uovo per l’impasto e uno per spennellare
  • 30 g di burro a temperatura ambiente
  • 10 g di sale
  • 1 cubetto di lievito di birra (25 g)oppure ua bustina di lievito disidratato per pizze(tipo Mastro Fornaio)
  • 25 g di zucchero
  • semi di sesamo

PREPARAZIONE:

Miscelate le farine setacciate nella ciotola della planetaria con lo zucchero e il lievito secco.Versate al centro sul gancio,a bassa velocità, il latte tiepido,non caldo mi raccomando,l’acqua anch’essa tiepida e l’uovo a temperatura ambiente e continuate a impastare.Unite il burro morbido,un pezzettino per volta e per ultimo il sale.Continuate a impastare per alcuni minuti,poi versare l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e date qualche piega,nel senso che, come si fa per la pasta sfoglia,si stende l’impasto in forma rettangolare e si sovrappone di 2/3 e si richiude con la parte rimasta scoperta.Formate il classico panetto con un taglio a croce e mettete l’impasto  in una ciotola infarinata,copritelo con una pellicola per alimenti e lasciatelo lievitare fino al raddoppio del volume (circa 2 ore).Rimettete l’impasto sulla spianatoia,sgonfiatelo date ancora qualche piega,poi formate un cilindro e tagliate i pezzi di circa 70/90 grammi l’uno.Formate delle palline con la mano usando questa tecnica (se proprio volete fare i professionisti :) )  schiacciate la pasta e arrotolatela su se stessa,come un papiro,giratela schiacciatela di nuovo e arrotolatela un altra volta,usando il palmo della mano, formate una palla che metterete su una teglia coperta di carta da forno, lasciando un po’ di spazio tra un panino e l’altro, e dopo averli spennellati con l’uovo battuto e spruzzato con i semini di sesamo, fateli lievitare una seconda volta per una mezz’oretta circa, sempre in luogo tiepido coperti con una pellicola.TRUCCHETTO: io accendo il forno per pochissimi minuti (30°)poi lo spengo e li faccio lievitare li’ al calduccio, con la luce del forno accesa.Cuocerli a 180°in forno preriscaldato,per 20 minuti circa,questo dipende anche dal vostro forno,se dovessero colorire da subito,copriteli con carta stagnola e continuate la cottura.Una volta cotti fateli raffreddare su una gratella prima di consumarli…a proposito,sono ottimi anche da congelare!PANINI DA HAMBURGER

 

Se volete rimanere aggiornati con le mie ricette,seguitemi sulla mia pagina di Facebook “Fragole e Vaniglia” cliccando “mi piace”

CREMA PASTICCERA

Questa ricetta mi è stata regalata da un pasticcere amico di famiglia.In realtà è un ricetta semplicissima,ma il suo segreto sta nella scelta degli ingredienti che devono essere freschissimi e di ottima qualità.C’è chi dice che se si aggiunge la vaniglia alla crema pasticcera non si può mettere il limone…io li metto entrambi e trovo l’abbinamento assolutamente azzeccato ;) Se volete ottenere una crema al cioccolato,basterà aggiungere a fine cottura del cioccolato fondente tritato fino a raggiungere il colore desiderato,a volte ci aggiungo anche una cucchiaiata di Nutella per avere un gusto nocciolato…mmmmm ottima :D CREMA PASTICCERA

CREMA PASTICCERA

INGREDIENTI:

  • 1 l. di latte fresco intero
  • 350 g di zucchero semolato
  • 6 tuorli d’uovo (preferibilmente di galline allevate a terra)
  • 150 g di farina per dolci
  • 1 bacca di vaniglia Bourbon o 2 cucchiaini di estratto
  • scorza di limone biologico
  • cioccolato fondente con alte percentuale di cacao

PREPARAZIONE:

In una pentola dal fondo spesso,mettete a scaldare il latte con la bacca di vaniglia divisa in due nel senso delle lunghezza e la scorza di limone intera (solo la parte gialla)con metà dello zucchero,mescolando bene per farlo sciogliere.A parte montate leggermente con le fruste elettriche i tuorli con il resto dello zucchero. Setacciate nel composto di tuorli la farina (meglio quella per dolci perchè contiene amido) e mescolate con un cucchiaio di legno diluendolo con qualche cucchiaiata di latte caldo.Versate tutto il resto del latte che avrà raggiunto quasi il bollore,filtrandolo attraverso un colino e rimettete il composto sul fuoco basso mescolando in continuazione per non fare attaccare la crema.Appena si formeranno le prime bolle dell’ebollizione cuocete per un minuto ancora:la crema dovrà cadere densa dal cucchiaio.Versate subito in una ciotola di vetro o ceramica e coprite immediatamente con della pellicola alimentare a contatto per non far venire la crosta superficiale.Per la crema al cioccolato sarà sufficiente aggiungere il fondente appena si spegne il fuoco e mescolare velocemente per far amalgamare bene il tutto.CREMA PASTICCERASe ti piacciono le mie ricette clicca MI PIACE sulla mia pagina di facebook “FRAGOLE E VANIGLIA” per restare aggiornato ;)

ZEPPOLE DI S.GIUSEPPE AL FORNO

Come tradizione vuole,ogni anno,per la festa di S.Giuseppe qui nel salento si mangiano le “zzeppule”presenti in ogni pasticceria, sia nella versione fritta che in quella al forno! Si distinguono da quelle napoletane per la mancanza delle amarene che sono sostituite da una guarnizione con  crema pasticcera al cioccolato.Queste che vi propongo oggi sono al forno,molto più leggere di quelle fritte ma non per questo meno saporite ;) ZEPPOLE DI S.GIUSEPPE AL FORNO

ZEPPOLE DI S.GIUSEPPE AL FORNO

INGREDIENTI:

Per la pasta choux

  • 250 g di acqua
  • 150 g di burro
  • 230 g di farina 00 debole
  • 5 /6 uova
  • un pizzico di sale

PER GUARNIRE:

PREPARAZIONE:

Versare l’acqua in una casseruola dal fondo spesso, abbastanza grande da poter poi contenete l’impasto finale,unire il burro tagliato a pezzetti e il sale e portare a bollore.Appena bollirà e il burro sarà completamente sciolto, togliere dal fuoco e aggiungere tutta in un colpo la farina precedentemente setacciata, mescolando vigorosamente con un cucchiaio di legno per farle assorbire tutto il liquido.Rimettere sul fuoco e cuocere per uno due minuti, continuando a mescolate fino a che si formerà un palla che si stacca dalla pentola e sfrigolerà leggermente.Versare l’impasto ottenuto nella ciotola della planetaria con il gancio a foglia e mescolare per alcuni minuti per raffreddare un po’ la pasta e far uscire tutto il vapore.Cominciare ad aggiungere le uova un po’ per volta e lasciate incorporare bene .Naturalmente questa operazione può essere fatta con un normale frullino elettrico,preferibilmente con le fruste a spirale.Il risultato dell’impasto dovrà essere, come consistenza, molto simile alla crema pasticcera!Con una sac à poche munita di bocchetta a stella grande, formare delle ciambelle di un giro e mezzo su una teglia da forno,ben distanziate tra di loro poiché aumenteranno di volume durante la cottura.Non è necessario imburrare la teglia perchè è una pasta che contiene molto burro e non si attaccherà assolutamente.ZEPPOLE DI S. GIUSEPPE AL FORNO

Infornare in forno preriscaldato a 200°sulla seconda tacca partendo da sotto fino a che non “crescono” nel mio forno ci sono voluti 15 minuti circa, dopo si abbassa la temperatura a 180° e si continua la cottura fino a doratura per altri 15 minuti (30 in tutto). Naturalmente i tempi sono sempre indicativi,ognuno conosce il proprio forno e si regolerà di conseguenza! Non aprite assolutamente lo sportello durante la cottura,altrimenti si afflosceranno inevitabilmente!Lasciare raffreddare nel forno spento,spolverizzare con dello zucchero a velo e guarnire con la crema pasticcera fredda sempre con l’aiuto della sac à poche.Decorare con un ricciolo di crema pasticcera al cioccolato.ZEPPOLE DI S.GIUSEPPE AL FORNO
Per rimanere aggiornati con le mie ricette cliccate “mi piace” sulla mia pagina di facebook “Fragole e Vaniglia” alla prossima :)

TRECCIA DOLCE AL SESAMO

Fare colazione con una bella fetta di pan brioche e un cappuccino per me è il massimo della vita…il profumo e la fragranza di questo dolce sono inimitabili.Semplice,come tutte le cose più buone,ho voluto personalizzare questa ricetta con un tocco particolare:i semi di sesamo che io adoro!TREACCIA DOLCE AL SESAMO

TRECCIA DOLCE AL SESAMO

INGREDIENTI:

Per l’impasto:

  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
  • 1 bustina di lievito di birra liofilizzato (tipo Mastro Fornaio)
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino da tè di estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 2 uova
  • 100 g di burro liquefatto
  • 125-150 ml di latte tiepido
  • 125 g di uvetta

Per decorare:

  • 1 uovo
  • semi di sesamo

PREPARAZIONE:

Setacciare le  farine in una terrina larga e mescolarvi il lievito liofilizzato.Fare una buca al centro e versarvi zucchero,aroma sale,uova e burro tiepido.Amalgamare il tutto con l’aiuto di una forchetta,aggiungendo poco per volta il latte tiepido.Lavorare l’impasto sul piano del tavolo infarinato per almeno 10 minuti,fino al completo assorbimento dei liquidi.Naturalmente con una planetaria il lavoro sarà agevolato ;) Rimettere l’impasto nella terrina infarinata,coprirlo con un canovaccio umido e porlo a lievitare in un luogo tiepido fino a che l’impasto sarà raddoppiato(2 ore circa).Rilavorare l’impasto ben lievitato,incorporando l’uvetta lavata e asciugata.Dividere l’impasto in 3 parti uguali e formare con ognuna 3 rotoli lunghi 40 centimetri,intrecciarli tra loro e trasferire la treccia su una teglia  30×40 centimetri foderata di carta forno.Porre nuovamente a lievitare per 45 minuti circa.Terminata la seconda lievitazione,spennellare la treccia con l’uovo sbattuto e cospargere con i semi di sesamo che possono essere sostituiti dalla più classica granella di zucchero.Cuocere per 15 minuti nella parte media del forno preriscaldato a 180°Treccia dolce al sesamo
Se ti piacciono le mie ricette, segui la mia pagina facebook: Fragole e Vaniglia
Clicca “mi piace” per essere aggiornato sulle ultime novità ;) a presto!