Crema al Cioccolato Vegana. Cosa c’è di più bello di una crema al cioccolato vegana sapendo che soddisfa non solo il palato ma rispetta le nostre idee?

20150411_162638

 

Come promesso ecco la crema al cioccolato vegana, che emozione spalmarla su un buon  pane fatto in casa o come me su questo biscotto il digestive anch’esso vegano, ma ho provato anche in un panbrioche ed è l’apoteosi del gusto e della bontà!

Appena fatta è densa e scioglievole, golosa e si spalma benissimo, raffreddandosi si addensa ancora di più e il giorno dopo messa in frigo è tutta da leccare… …irresistibilmente…le note dei pistacchi e delle nocciole insieme alle mandorle danzeranno sulle vostre papille impazzite…

Chi l’ha detto che mangiare vegano è triste?

20150411_162642

Crema al Cioccolato Vegana

Non sto diventando vegana, non rinuncerei mai ai formaggi … però mi piace accontentare un po’ tutti, per esempio conosco persone che poverine quando sono invitate non possono mangiare di tutto, vuoi per intolleranze o per particolari necessità o scelte…e ho fatto mie queste parole:

 “Quando uno vuole dire ad un’altra persona “ti voglio bene” e non vuole dirlo solo a parole, gli fa bene da mangiare. 

E’ come dirgli “io voglio che tu viva, ti faccio da mangiare bene perchè tu stia bene e sia felice””

Non so chi le ha scritte ma riflettono in pieno il mio pensiero, non voglio imporre i miei gusti e desidero che i miei ospiti si sentano bene e abbiano un bel ricordo del tempo trascorso insieme.

E così ecco la ricetta della crema al cioccolato vegana!

Ingredienti:

70 gr. di nocciole tostate

70 gr. di pistacchi dolci tostati

70 gr. di mandorle tostate

3 gr. di lecitina di soia

4 cucchiai di olio di semi di girasole

120 gr. di zucchero grezzo di canna

150 ml. di latte di avena fatto con 100 gr. di crusca di avena e 500 ml. di acqua( va bene anche il latte di nocciola che ho pubblicato nel blog)

100 gr. di cioccolato fondente

un cucchiaio di buccia di arancia essiccata e frullata

Procedimento:

Ho preparato prima di tutto il latte di avena così:

Ho messo a bagno la crusca nell’acqua per qualche ora, poi ho filtrato ed ecco fatto il latte di avena, se lo volete più o meno concentrato ricalcolate le percentuali di acqua e crusca a piacere, meno acqua e più crusca verrà più concentrato e viceversa.

La frutta secca, dapprima tostata e intiepidita, l’ho ho messa nel bimby con la lecitina che servirà da emulsionante e la buccia d’arancia e ho frullato per bene polverizzando il tutto.

Poi ho unito l’olio così il composto ha cominciato a diventare cremoso, di seguito ho unito lo zucchero di canna grezzo e ho continuato a frullare unendo un po’ per volta il latte di avena, infine ho aggiunto il cioccolato fondente a pezzetti e quando tutto si è tritato ho azionato la temperatura, 80° per 15′ a velocità 1.

Per chi non ha il bimby può usare un semplice frullatore e poi cuocere la crema a bagnomaria aiutandosi con un mixer a immersione per emulsionare.

Questa deliziosa crema si può conservare in frigo per parecchio tempo chiusa in un barattolo di vetro, quindi se ne può preparare un po’ in più e sul pane la mattina è un’ottima colazione energetica e salutare oppure si può usare per farcire torte o bignè o altri dolcetti, io ci ho farcito anche il pan brioche…divino!!!

20150411_162642 - Copia

 

2 Commenti su Crema al Cioccolato Vegana

  1. Tu sei magica, Maria. Non pensavo che il latte d’avena si potesse fare dalla crusca. Grazie per questa dritta. E complimenti, davvero complimenti, per questa irresistibile crema. Bravissima!!

    • ahahahah Erica, te l’ho detto che tu mi ispiri…poi mi adatto con le cose che ho a disposizione e invento!
      Il latte di avena con la crusca è anche bello corposo…solo che è una parola consumarne una quindicina di kg… mi devo inventare qualcosa di più eh eh poi se mi si accende una lampadina ti faccio sapere. <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.