Cavolfiori in Pastella. Ecco un ortaggio che non mi piace molto…eppure fa tanto bene! Come preparare i cavolfiori in modo appetibile? In pastella…ovvio!

Non avete lievito? Fa niente, fate come me…

Cavolfiori in Pastella
Cavolfiori in Pastella

Cavolfiori in Pastella

A cosa far attenzione prima di comprare un cavolfiore

Il cavolfiore deve essere ben chiuso, compatto, con l’infiorescenza soda e senza macchie. Le foglie esterne devono essere croccanti e aderenti alla testa. Un fiore sodo e compatto, con le cimette ben chiuse, è indice di freschezza; la superficie leggermente annerita tradisce una cattiva e prolungata conservazione. Il cavolfiore è infatti un ortaggio delicato, che si deteriora facilmente.

Cavolfiori in Pastella
Cavolfiori in Pastella

Le Proprietà

Ricco di vitamine e sali minerali, il cavolfiore è un alimento sano ed equilibrato, essenziale in ogni tipo di dieta. La presenza di Calcio, Potassio, Zolfo, Iodio, Ferro e Fosforo, nonché di vitamine A, B1, B2, C, K, PP e Acido Folico, rende questo ortaggio molto benefico ed energetico.
A basso contenuto calorico, ha infatti solo 25 calorie per 100 grammi, risulta ottimo anche durante le diete dimagranti, ma è consigliabile un uso non frequente per chi ha problemi di colon irritabile, infatti grandi quantità di cavolfiore possono provocare gonfiore e problemi gastrointestinali.

Le azioni benefiche sono innumerevoli, prima di tutte il rafforzamento delle difese immunitarie, vista l’abbondante presenza vitaminica. Recenti ricerche hanno confermato la sua azione positiva contro il colesterolo e l’insorgere del cancro, possono inoltre essere annoverati i suoi poteri antinfiammatori, antiossidanti, antibatterici e antiscorbuto.
Celebre la sua azione rimineralizzante e depurativa, non contiene glutine e può essere tranquillamente consumato anche dai diabetici. La clorofilla contenuta nel cavolo verde rinforza la produzione di emoglobina ed è dunque molto utile a chi soffre di anemia.

Naturalmente come ogni ortaggio o verdura il cavolfiore conserva tutte le sue proprietà se consumato crudo o cotto per poco tempo ma bisogna ammettere che non se ne riuscirebbe a mangiare molto crudo in insalata…oggi sgarriamo alla grande e lo prepariamo fritto in pastella!

Ingredienti:

un cavolfiore

200 gr. di farina00

acqua qb circa 150 gr.

un gr. di bicarbonato di sodio

sale rosa

Pepe

olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Sbollentare il cavolfiore dopo averlo lavato e diviso a cimette, quando è diventato tenero tanto che la forchetta entra senza opporre resistenza scolarlo e salare.

fare la pastella con la farina in cui si è setacciato il bicarbonato e unire l’acqua ottenendo una pastella bella densa come una crema.

Versarvi le cimette tiepide e prendere a cucchiaiate e friggere in olio profondo poche per volta per non far abbassare la temperatura.

Consiglio per non sprecare troppo olio

usare un pentolino stretto e alto

Quando i cavolfiori sono belli dorati scolare e lasciar sgocciolare l’olio su tovaglioli di carta e spolverare con poco sale fino frullato così rimane attaccato E una macinata di pepe.

 

Cavolfiori in Pastella
Cavolfiori in Pastella

Non sono invitanti?

A noi son piaciuti!!!

8 Commenti su Cavolfiori in Pastella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.