BUFALINE AL POMODORO

Se avete voglia di qualcosa che stuzzica il vostro palato, vi suggerisco di preparare le bufaline di pasta rosticceria racchiuse da mozzarella di bufala filante!

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    130 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    16 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

PER LA PASTA

  • Farina 00 500 g
  • Acqua 250 g
  • Lievito di birra 10 g
  • Strutto 50 g
  • Zucchero 50 g
  • Miele 10 g

PER LA FARCIA

  • Polpa di pomodoro 400 g
  • Mozzarella di bufala (io ho usato caseificio la villanella) 300 g
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Zucchero 1 pizzico

PER FRIGGERE

  • Olio di semi q.b.

Preparazione

  1. BUFALINE AL POMODORO

    Nel boccale del bimby inserite acqua, lo strutto, lo zucchero, e il lievito, 2 min. 37 gradi vel. 4. Aggiungete la farina e il miele 4 min. spiga, dal foro e lame in movimento inserite il sale. Trasferite l’impasto in una terrina oleata coprite con il proprio coperchio e lasciamo lievitare  fino al raddoppio in modalità lievitazione se avete un forno come il mio altrimenti con luce accesa e un pentolino di acqua bollente nella parte bassa.

  2. Nel frattempo in una terrina condite la polpa di pomodoro con il sale, l’origano, l’olio e un pizzico di zucchero. Tagliate la mozzarella a dadini che avrete fatto scolare in precedenza per bene, mescolatela al pomodoro e mettete da parte.

  3. Riprendete la pasta, stacchiamo dei pezzi, stendete con l’aiuto di un mattarello non troppo sottile mi raccomando, quindi adagiatela in uno stampo apposito, farcite con mezzo cucchiaio di composto e richiudete sigillando per bene. Se non avete lo stampo farcite e richiudete tutti i bordi con una forchetta.

  4. In una padella scaldate abbondante olio di semi, appena vedrete che inserendo uno stecchino fa le bollicine sarà pronto per immergere le vostre bufaline. Tuffateli e lasciateli cuocere da entrambi i lati fino a doratura, mi raccomando fiamma media altrimenti rischierete di bruciali fuori e lasciarli crudi all’interno. Scolateli su carta assorbente e gustateli belli caldi!

 
Senza categoria

Lascia un commento

*