Torta Rustica Ricotta e Indivia Riccia

Ecco la cena gustosissima di stasera con la Torta Rustica Ricotta e Indivia Riccia. La potremo preparare in largo anticipo, anzi così sarà ancora più buona… la sapete la storia della minestra riscaldata vero? Non è il caso di molte pietanze che il giorno dopo sono ancora più buone a cominciare dai dolci, e lo stesso vale per le torte rustiche… Provate e mi darete ragione!

"<yoastmark

La sfoglia per questa torta non è altro che l’impasto della piadina vegetariana impastata con olio extra vergine di oliva, vogliamo vedere come ho fatto?

Prima vi elenco gli ingredienti della

Torta Rustica Ricotta e Indivia Riccia

La sfoglia:

  • 300 gr. di farina0
  • 100 ml. di acqua
  • 50 ml. di olio extra vergine di oliva
  • 8 gr. di sale fino
  • 2 gr. di bicarbonato di sodio
  • olio per spennellare la piadina

Il ripieno:

  • 2 cespi di indivia riccia chiamata anche scarola riccia
  • uno spicchio d’aglio
  • un filo di olio extra vergine di oliva
  • 300 gr. di ricotta fresca di pecora
  • 100 gr. fra parmigiano e pecorino grattugiati
  • sale fino qb
  • pepe nero un pizzico
  • olive taggiasche sott’olio a volontà
  • 2 uova intere

Eccovi il procedimento per realizzare la

Torta Rustica Ricotta e Indivia Riccia

  1. La prima cosa da fare è pulire l’indivia dal terriccio lavandola più volte e metterla sotto abbondante sale in un colapasta così perderà l’amaro e il liquido di vegetazione, lasciatela almeno mezz’ora, intanto impastate la piadina.
  2. Impastate in una ciotola gli ingredienti per la piadina e formate un panetto che metterete a riposare coperto.
  3. Amalgamate la ricotta, ben sgocciolata dal siero, con i formaggi, le uova, il pepe e pochissimo sale perchè l’indivia è già saporita.
  4. Risciacquate l’indivia e strizzatela per bene per eliminare tutto il liquido.
  5. Ripassate l’indivia in padella per qualche minuto con aglio e olio e fatela asciugare ulteriormente. Eliminate l’aglio e fatela intiepidire.
  6. Unitela alla ricotta e alle olive taggiasche snocciolate.
  7. Ora stendete la sfoglia con la sfogliatrice, deve essere sottilissima, mi raccomando.
  8. Usate una pirofila o uno stampo e rivestite il fondo con carta da forno, disponete qualche sfoglia sul fondo l’una sull’altra, spennellando con olio ogni strato, senza preoccuparvi che siano tutte intere, otterrete un effetto sfogliato.
  9. Versate il ripieno e coprite con le altre sfoglie morbidamente drappeggiate sempre spennellando.
  10. Infornate per circa 40′ a 200° avendo cura di tenere la pirofila prima 15′ sul fondo del forno e poi spostarla un pò più su della metà per far dorare le sfoglie in superficie.

Preparatela la mattina per la sera o addirittura il giorno prima e ripassatela in forno al momento di servirla altro che…”una minestra riscaldata” sentirete che bontà…

"<yoastmark

Un’altra squisitezza rustica? Eccola!

Grazie per aver visitato il mio blog e se volete seguitemi su facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.