Patate Francesi al Forno

Compra italiano mi raccomando…e mi porta le Patate Francesi…eccole al forno. Non ci crederete ma sulla nota della spesa scrivo sempre: ”Leggi le etichette quando vai al supermercato”

"<yoastmark

Niente da fare…mio marito rifiuta gli occhiali…dice che non può perchè l’unica cosa bella che ha sono gli occhi…

Non che io abbia qualcosa contro i francesi, sia chiaro…ma coltiviamo tutto in Italia…Perchè non mangiare italiano? Che ne pensate? Sulla busta c’era pure una ricetta e così ho preso spunto ma vi assicuro che l’unica cosa francese qui sono le patate, gli ingredienti e la ricetta sono italianissimi.

Eccovi gli ingredienti delle

Patate Francesi al Forno

Per quattro persone:

  • Quattro o cinque patate a pasta gialla belle grosse
  • Due cipollotti freschi
  • Qualche foglia di salvia
  • 50 gr. di parmigiano a scaglie
  • 100 gr. di scamorza
  • sale fino qb
  • pepe nero un pizzico abbondante
  • Pangrattato due cucchiai
  • Olio extra vergine di oliva

"<yoastmark

E ora la semplicissima preparazione delle

Patate Francesi al Forno

  1. Sbuccia e affetta allo spessore di un centimetro le patate (eliminando le parti nere…proprio così…beh sono francesi…)
  2. Sciacquale e tienile in una ciotola di acqua fresca per 15 minuti a perdere l’amido.
  3. Cambia l’acqua e sbollentale partendo da acqua fredda salata e conta 3′ da quando riprende il bollore.
  4. Raffreddale  subito in acqua fredda.
  5. Taglia a piccoli cubetti la scamorza e affetta sottilmente i cipollotti compresi i germogli verdi, grattugia il parmigiano con la grattugia a fori grossi o taglialo a cubettini e mescola il tutto.
  6. Ungi il fondo di una teglia con un filo d’olio e spolvera con pangrattato.
  7. Fai gli strati alternando le patate salate e pepate a formaggi, foglie di salvia spezzettate e cipollotti e irrorando con un filino d’olio ogni strato e finisci l’ultimo strato coprendo coi formaggi e il cipollotto, una spolverata di pangrattato e un filo d’olio. A me sono venuti tre strati.
  8. Inforna per mezz’ora a 180° mettendo la teglia più in basso del centro del forno per non bruciare la superficie finchè si forma una bella crosticina mentre dentro resteranno belle morbide.

A parte il rimprovero al maritino e la rabbia per alcune patate nere dentro, il profumino era invitante e il sapore  delizioso… la salvia ha un suo perchè…e dentro di me ho gridato: vive la France

Consiglio:

Non fare troppi strati se ti piace croccante e viceversa se la vuoi morbida usa una pirofila piccola e alta.

Una ricettina con le patate sfiziosissima è qui

"<yoastmark

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.