Melanzane sott’olio. Che problema per le mamme preparare la colazione ai figli ogni mattina o la cena, ecco la vostra salvezza, fate le melanzane sott’olio!  Vi piacciono?

La cosa più antipatica quando si preparano è premere le melanzane dopo che sono state sotto sale e a questo proposito vi insegnerò un metodo che funziona davvero e non vi stancherete ne’ vi rovinerete le mani col sale.

20141108_160258

 

Melanzane sott’ olio

Era il mese di Novembre, ormai tardi per comprarle direte voi… però siccome quest’anno il tempo è stato molto caldo e sia peperoni che melanzane abbondavano mi sono lasciata convincere dalla mia fruttivendola che ‘a suo dire’ gli ultimi peperoni e melanzane sono più buoni e naturali senza ‘medicine’.

Sinceramente? A me le melanzane sott’ olio non piacciono tanto…non le digerisco specie quando c’è molto aceto…(infatti di solito per farle rimanere belle chiare se ne usa tanto e ho anche un metodo per farle senza aceto, sono più scure ma almeno non mi bruciano lo stomaco)però mio marito le ama e si lamenta perchè non gliele compro mai e allora sapete come vanno queste cose, vero? Per quieto vivere si cede …ci si rimboccano le maniche e via a sbucciare melanzane…Però io lo avverto: ”se non mi aiuti niente melanzane sott’ olio e visto che a me piacciono i peperoni mi aiuti a fare anche quelli, ok?”

Strappata la promessa abbiamo comprato due cassette di melanzane e peperoni e relativi barattoli completi di coperchi nuovi, aceto olio e tutto l’occorrente ed eccoci in cucina a chiacchierare mentre gli spiego come sbucciare le melanzane

Ingredienti:

Melanzane

sale

aceto di vino bianco

qualche spicchio d’aglio

olio

origano

menta

peperoncino piccante

Procedimento:

Il primo passaggio è quello di lavare, asciugare e sbucciare le melanzane con l’apposito attrezzo, poi si tagliano a striscioline sottili e si spolverano con abbondante sale fino e si lasciano qualche ora sotto sale in un colapasta.

Intanto portare a ebollizione 1 e 1/2 di acqua e 1 lt. e 1/2 di aceto bianco, versare le melanzane solo scolate sommariamente e bollire 3 minuti e spegnere e lasciar intiepidire. Ora viene il bello…bisogna strizzarle e forse non ci crederete ma c’è chi ha provato perfino a centrifugarle in lavatrice pur di evitare di strizzarle a mano avendone una grande quantità…esperimento fallito! Il mio metodo invece che poi mi è stato insegnato, eh? Non l’ho mica inventato io… è questo: stendete un grande canovaccio pulito e bollito per sterilizzarlo sul tavolo e spargetevi sopra le melanzane, arrotolatelo facendo un salsicciotto e cominciate a strizzare dalle estremità, come si strizza un panno; se si è in due è meglio, uno gira nel verso sinistro e l’altro gira nel verso destra, naturalmente dovrete farlo sul lavello o una bacinella dove colerà il liquido, Si fa in un attimo e bisogna stare attenti a non strizzare troppo altrimenti le melanzane verranno troppo secche e asciutte, non mi credete, vero? E’ divertente e velocissimo.

Fatto questo si stendono le nostre melanzane ad asciugare sul canovaccio tutta la notte e il giorno dopo si condiscono con aglio a pezzettini, olio, origano menta e peperoncino, io ho aggiunto anche qualche filetto di peperone che però prima di inserire va trattato diversamente altrimenti rischia di diventare molliccio e rovinare tutto, lo spiegherò quando vi parlerò dei peperoni sott’olio. A questo punto si condiscono con pochissimo olio d’oliva e si mettono nei barattoli sterilizzati (io li sterilizzo sotto il forno), i coperchi invece li faccio bollire in acqua. Bisogna premere molto bene le melanzane nei barattoli senza lasciare spazi vuoti, così non si impregneranno troppo di olio e se ne consumerà anche meno. Non riempire i barattoli fino all’orlo così si verserà in superficie uno strato di olio e non si avviterà subito in modo da rabboccare olio se scende il livello; il giorno dopo si chiudono bene e si lasciano in dispensa al buio, finchè non si insaporiscono prima di usarle.

…e ora fatevi un bel panino con le melanzane sott’olio!

2 Commenti su Melanzane sott’olio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.