Liquore al Melograno

Oggi vi offro un liquore al melograno. E’ un po’ di tempo miei cari lettori che mi ha preso la passione dei liquori e oggi complice un bel cesto di melagrane che mi è stato regalato dalla signora Caterina in Liguria mi sono messa all’opera; è bellissimo col suo color rubino intenso e il sapore particolare, leggermente acidulo e vi invito a provarlo prima che la stagione di questi meravigliosi frutti finisca!

Liquore al Melograno
Liquore al Melograno

Liquore al Melograno

Le proprietà di questo frutto sono sensazionali: è un anticancro, utile per le malattie cardiache, è un potente antiossidante contro i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare, riduce i rischi di ictus e attacchi di cuore. Una cosa bella del melograno è che, per le vitamine che contiene, aiuta negli sbalzi d’umore e nella depressione. Inoltre consumare melograno aiuta a mantenere forti le ossa donando al corpo calcio prezioso che protegge dall’osteoporosi. Vogliamo parlare poi di quello che il melograno può fare al nostro cervello? Ci aiuta a combattere malattie tremende come l’Alzheimer, ma se volete saperne di più leggete qui

Ingredienti:

  • 500 gr. di alcool
  • 500 gr. di succo di melagrane ( ne esistono delle qualità dal colore rosato ed altre di un bel colore granata o color rubino, io ho scelto queste ultime)
  • 500 gr. di acqua
  • 300 gr. di zucchero
Liquore al Melograno
Liquore al Melograno

Liquore al Melograno

Procedimento:

Ormai mi conoscete che sono sempre un po’ fuori dagli schemi e procedo diversamente dal mettere in infusione i chicchi di melagrana e aspettare 15 giorni:

  1. Taglio a metà i frutti come un’arancia e spremo con lo spremiagrumi ottenendo 500 grammi di succo che a fatica mi trattengo dal bere. Perchè ho usato questo metodo? Intanto perchè il colore sarà molto più intenso e poi perchè il sapore sarà molto più gustoso, che ne pensate?
  2. Verso il succo, filtrandolo attraverso un telo, in una bottiglia e aggiungo l’alcool e ripongo al buio fino al giorno dopo, non c’è bisogno di aspettare oltre perchè ormai i due ingredienti che formeranno il liquore non avranno bisogno di macerare.
  3. Intanto sciolgo lo zucchero nell’acqua e porto a bollore, spengo, copro e me ne vado a dormire,
  4. Il giorno dopo unisco lo sciroppo all’alcool che ha assunto un meraviglioso color rubino ed ecco fatto il liquore al melograno!
  5. Verso il liquore al melograno in bottiglie ben lavate e asciugate perfettamente e lo ripongo al buio per non farlo scolorire, freddo è molto più buono, ne metto anche una bottiglia nel congelatore!!!
  6. Naturalmente non va bevuto subito anche se un assaggino è d’obbligo…si sente ancora l’alcool pizzicare in gola, e per gustarlo appieno sarà bene aspettare almeno un mese, ce la farete? Io dico che ce la possiamo fare…

Che altro dire se non un immenso grazie alla signora Caterina per il suo dono?

Liquore al Melograno

Un liquore ‘dopo pasto’ da assaporare in compagnia dei vostri ospiti che inviterete a indovinare dal colore di che liquore si tratta…inutile dire che è pur sempre un superalcolico, altro che digestivo…e mi raccomando a chi dopo guiderà tornando a casa, si astenga e magari fategli dono gradito di una bottiglietta da gustare a casa propria!

Liquore al Melograno
Liquore al Melograno

Se desideri conoscere altri liquori li troverai nel blog digitando su search la parola liquore, ad esempio questi qui, quo qua 

 

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.