I Biscottini alle Nocciole sono proprio adatti da consumare nel periodo autunno inverno perchè si sa che col freddo la frutta secca con le sue calorie ci dà tanta energia ed è un gustoso ”carburante” per iniziare la giornata con dolcezza e allora buona colazione coi biscottini alle nocciole!

 

I Biscottini alle Nocciole…facciamone tanti perchè si conservano bene.

Ingredienti:

1 kg. di nocciole tritate non troppo fini, tostate

6 mandorle amare

200 gr. di bucce d’arance candite e frullate ridotte in pasta

800 gr. di zucchero

una bacca di vaniglia frullata dentro lo zucchero x aromatizzarlo

200 ml. di albumi,sono circa 6 albumi

1 pizzico di ammoniaca per dolci(facoltativo)

 

Procedimento:

Tostate le nocciole e tritatele non troppo finemente,impastatele con la pasta d’arance candita,lo zucchero e un pizzico di ammoniaca che li renderà più friabili ma non è indispensabile(non preoccupatevi del brutto odore che emana l’ammoniaca perchè quando i biscottini si raffreddano sparisce)unite l’albume fino ad ottenere un impasto malleabile ma abbastanza sodo. Un passaggio fondamentale a questo punto è far riposare l’impasto in frigo almeno 8 ore.A questo punto stendere l’impasto alto 1 dito o circa due centimetri su cartaforno in teglia rettangolare e incidere a fondo con una spatola formando tanti quadratini vicini vicini separandoli leggermente e spolverate di zucchero a velo.In cottura si gonfieranno e sembrerà chi si uniscano ma poi si staccheranno facilmente,l’interno rimarrà un po’ umidino;questi dolcetti sono ideali quando si hanno degli albumi in esubero da consumare ma nulla vieta di comprarli apposta visto che vendono i brik di soli albumi.

Per la cottura  vanno bene circa 150°  per 30 minuti col forno a fessura. Sono pronti quando fanno le crepe in superficie,Attenzione a non toccarli appena fatti siccome da caldi si possono facilmente schiacciare.Consiglio di farli prima raffreddare in forno così si asciugano un po’ e poi staccarli delicatamente dalla cartaforno incidendo ancora i quadratini con la spatola. Spolverate ancora con zucchero a velo.Più giorni passano e più sono più buoni … se riuscite a resistere alla voglia di consumarli subito uno dietro l’altro.

E’ buono conservarli in una scatola di latta e visto che si conservano bene fatene una scorta da tenere per gli ospiti inattesi o per l’ora del tè.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.