Dolce Pesca è una torta delicata e profumata che possiamo gustare ancora per un po’ finchè avremo questo frutto succoso che l’estate ci dona, la facciamo???    E allora cosa aspettiamo? andiamo a comprare le pesche!

20140820_220737

 

Dolce Pesca E’ una torta golosa …le papille gustative saltavano di gioia mentre la gustavo ancora calda  mmmmmmmmmmmh!!!!!!!!!!!!! Si è vero che il giorno dopo i dolci sono più saporiti ma come resistere? Volendo questo dolce si potrebbe fare anche in altri periodi dell’anno con le pesche sciroppate ma sinceramente io preferisco sempre frutta fresca di stagione, non solo per il sapore ma anche perchè di sicuro contiene più vitamine di un frutto conservato, vi pare?

Ecco la ricetta

INGREDIENTI :

4 pesche gialle(io ho messo due pesche e due pesche noci)

250 g di farina00

150 g di zucchero

3 uova medie da 50 gr. l’una

50 g di latte

70 g di olio(di arachidi o girasole, io ho usato extravergine di oliva delicato)

scorza di limone grattugiata

1 bustina di lievito pan degli angeli

un pizzico di bicarbonato

PROCEDIMENTO :

Sbattete uova e zucchero senza montare, unite la farina meno un cucchiaio, alternando con il latte e l’olio, la scorza di limone grattugiata e infine il lievito e il bicarbonato mescolato al cucchiaio della farina tenuto da parte.( ho unito alla fine il lievito per evitare che perdesse forza mentre amalgamavo gli ingredienti)

Io ho usato la teglia a cerniera da 28 cm. senza imburrare col fondo rivestito di cartaforno e come vedete mi è venuta un po’ bassa ma usando una teglia da 26 verrà bella alta,.

Spolverate il fondo di zucchero e disponete sopra una pesca tagliata a spicchi a raggiera e versate sopra l’impasto e poi unite i cubetti di pesca affondandoli leggermente nell’impasto col dito.

Adesso affettate le pesche restanti a spicchi e disponetele sulla torta, come quando preparate la torta di mele. Spolverate ancora con abbondante zucchero.

Infornate a 180° per 45 minuti facendo attenzione a non bruciarla in superficie; fate la prova stecchino per verificare la cottura e lasciatela ancora 10 minuti nel forno spento e socchiuso dopo la cottura così che si asciuga un po’ l’eccessiva umidità delle pesche.

Fate raffreddare e spolverate di zucchero a velo

Che dolce!

…soffice e profumato.

L’ unico grosso difetto che ha è che…finisce prestooooooooooooo

…per questo mi raccomando, mangiate piano piano…

20140820_220737

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.