Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

Dolcissimi e profumati…ancora un po’ e saranno maturi…mmmmmmmmh uno tira l’altro…intanto appuntatevi questa ricetta per evitare di ingrassare tutto in una volta… Li conserveremo per l’inverno quando faremo tante buone crostate!!!

Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber
Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

Avete mai provato a mangiarli raccogliendoli direttamente dall’albero? Emozione unica!!! E nel pane ancora caldo? Sono una delizia!!! Ma oggi vediamo come preparare la confettura con questo metodo particolare che vi permetterà di gustarli come se fossero freschi seguendo questo metodo semplice ma particolare che prende il nome dall’inventrice: Christine Ferber.

Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber
Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

Vogliamo vedere come ho fatto?

Ingredienti:

due kg di fichi

un  kg. e 200 di zucchero frullato con una bacca di vaniglia

due limoni buccia e succo

un bicchiere d’acqua

Confettura di Fichi e Limoni Metodo Ferber
Confettura di Fichi e Limoni Metodo Ferber

Procedimento:

Scegliere dei fichi sani e senza ”ospiti”, con la buccia leggermente spaccata, indice di dolcezza e maturità.

Lavare e asciugare per bene i fichi ed eliminare il picciolo.

Tagliarli a metà se sono grandi oppure lasciarli interi se piccoli. Pesarli e unire lo zucchero, l’acqua e la buccia dei limoni, solo la parte gialla a grossi pezzi che poi se non vi piace eliminerete.

Versare il tutto in un recipiente possibilmente di rame non stagnato che in gergo si chiama ‘bassine’ il segreto è la forma larga e bassa così il liquido evaporerà prima e la cottura sarà più veloce e la confettura avrà un gusto di frutta fresca, ma in assenza va benissimo una pentola di acciaio larga e bassa e portare a bollore.

Fin qui tutto normale ma ecco il metodo Ferber…appena bolle e lo zucchero si è sciolto tirare su i fichi con la schiumarola e metterli da parte in una ciotola facendo addensare solo il succo, in questo modo il sapore dei fichi rimarrà più fresco e naturale e non saprà troppo di cotto. Inoltre i pezzetti rimarranno integri senza disfarsi diventando una poltiglia e cosa importante si eviterà che si attacchino sul fondo e non si dovrà stare sempre presenti a rimestare.

Mentre il succo si addensa schiumare la superficie e poi rimettere i fichi dentro e riporre tutto in frigo per la notte coprendo a contatto con carta da forno. Io siccome uso la pentola di acciaio lascio tutto lì senza sporcare altro, invece se si usa quella di rame è buono travasare in una pirofila di vetro o ceramica.

Il giorno dopo si ripete il procedimento: portare il tutto a bollore e tirare su i fichi con la schiumarola facendo ancora addensare il succo fino a che facendo la ‘prova piattino’ (con un piattino tenuto in freezer) vi sembrerà bello denso al punto giusto.

Allora rimettere dentro i fichi e unire il succo dei limoni lasciando cuocere ancora qualche minuto.

Ecco fatto! Sembra un procedimento lungo invece è solo il riposo in frigo che dà quest’impressione…ora non resta che imbarattolare in barattoli di vetro sterilizzati mentre la confettura è ancora calda e chiudere coi coperchi assicurandovi che faccia il sottovuoto.

Conservare in dispensa in luogo fresco e buio.

Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber
Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

Se vi va venite a visitare la mia Fanpage su Facebook e mettete pure il vostro ”mi piace”

Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber
Confettura Fichi e Limoni Metodo Ferber

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.