Fregola sarda ai frutti di mare

Oggi vi propongo la ricetta della fregola sarda ai frutti di mare, buonissima! Ci credete che non l’avevo mai assaggiata? E ho scoperto che in famiglia l’adoriamo! Qualche giorno fa, l’ho trovata in un negozio di alimenti biologici e mi è venuta la voglia di provarla. La fregola (o fregula) è un formato di pasta di semola di grano duro, a forma di pallina. Viene prodotta sfregando con movimenti circolari la semola in un grosso contenitore di coccio in vari formati, piccola, media o grande. Queste palline vengono poi tostate in forno e questo permette di conferire loro il caratteristico colore ambrato e il gusto leggermente abbrustolito. Di solito viene preparata con le vongole o con i frutti di mare ma è ottima anche con le verdure o i legumi. Vi propongo questa ricetta per la Vigilia di Natale, vedrete che riscuoterà un successone! Io ho utilizzato il preparato di mare già pronto, chi mi conosce sa che non vado molto d’accordo con il pesce ma voi, se volete, potete utilizzare frutti di mare freschi. Pronti allora per preparare con me la fregula con frutti di mare surgelati? Seguitemi in cucina e vediamo assieme come fare!
Se cercate altre idee per la cena della Vigilia di Natale, vi propongo il mio CAVOLFIORE PASTELLATO FRITTO o al FORNO; POLPETTE DI TONNO; PURCIDDUZZI AL MIELE.

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, non dimenticate di seguirmi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!

Fregola sarda ai frutti di mare ricetta
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la fregola ai frutti di mare

500 g di preparato di mare surgelato
320 g di fregola sarda
1 spicchio d’aglio
4 pomodori datterini (o quelli che preferite)
400 ml di brodo vegetale (circa)
2 cucchiai di vino bianco secco
4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
q.b. di sale
q.b. di pepe
q.b. di prezzemolo tritato

Cosa ci serve

1 Padella
1 Cucchiaio di legno
1 Coltello
1 Pentola

Procedimento per la fregola sarda ai frutti di mare

Prima di tutto preparate il brodo vegetale. Potete sciogliere in 400 ml di acqua un dado vegetale oppure far bollire, sempre in 400 ml di acqua e sale, una cipolla, un pezzo di gambo di sedano e una carota per 15 minuti.

Lavate per bene i pomodori e il prezzemolo, asciugateli. Tagliate i pomodori in 4 parti e tritate il prezzemolo.

Versate circa 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva in una padella capiente e fate soffriggere per 1/2 minuti lo spicchio d’aglio tagliato a metà.

Aggiungete i pomodori, salate leggermente e fateli cuocere a fuoco vivace per 2/3 minuti.

Eliminate l’aglio e aggiungete il preparato di mare ancora surgelato e fate cuocere, sempre a fuoco vivace, per 10 minuti. Sfumate con 2 cucchiai di vino bianco.

Aggiungete la fregola e continuate la cottura aggiungendo poco per volta un mestolo di brodo vegetale e mescolando ogni tanto, esattamente come si fa con i risotti. Ci vorranno circa 15 minuti di cottura.

A fine cottura, aggiungete il prezzemolo tritato, aggiustate di sale, aggiungete il pepe e fate riposare la fregola per 2 minuti.

Servite la fregola, decorando i piatti con gli scampi che avete trovato nella confezione del preparato.

È una vera delizia, parola mia!

Fregola sarda ai frutti di mare fasi

Note

– Se volete utilizzare i frutti di mare freschi, usare 150 grammi di gamberi, 150 grammi di cozze, 150 grammi di vongole e 2 calamari tagliati a rondelle.

– Se volete, potete far bollire la fregola per 2/3 minuti prima di continuare la cottura in padella.

4,2 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Paola

Mi chiamo Paola, per gli amici Paviola. Il tuo pensiero è importante per me, lascia pure un commento, positivo o negativo e ne farò tesoro! Che altro dire? Benvenuti nel mio blog! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.