Crostini toscani

In Toscana non esiste nessun pranzo o cena, di festa o con amici, che possa iniziare senza i fatidici crostini toscani. Naturalmente mi riferisco ai menù “classici”, che siano fatti in casa o al ristorante. Li troverete praticamente sempre, più meno speciali, fatti nei più svariati modi, si dice che ogni famiglia abbia la sua ricetta. tradizionale.
Io non sono toscana di origine, e dopo averli assaggiati ed apprezzati ho dovuto quindi farmeli insegnare: beh, sono stata molto fortunata, chi me li ha insegnati era un ristoratore davvero speciale, e i suoi crostini toscani davvero eccelsi.
I crostini toscani sono fatti con un particolare patè di fegatini di pollo, molto saporito e cremoso, e poi i crostini…bhè, quelli hanno un piccolo trucco, vediamo un po’.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfegatini di pollo
  • 1scalogno
  • 1/2bicchiere di vino rosso
  • 1noce di burro
  • 2acciughe sott’olio
  • 1 cucchiaiocapperi sott’aceto
  • q.b.foglie di rosmarino (5/6)
  • q.b.olio evo
  • 1/2bicchiere di latte
  • q.b.pane toscano (o una frustina)

Strumenti

  • Casseruola
  • Padella antiaderente
  • Frullatore / Mixer

Preparazione

  1. Imbiondire lo scalogno in un poco d’olio, quindi far rosolare i fegatini e aggiungere il vino e il rosmarino. Farli cuocere circa 15 minuti o più , devono essere teneri.

  2. Aggiungere una noce di burro e spegnere il fuoco appena si sarà sciolto. Mettere il tutto nel mixer e frullare con le acciughe e i capperi.

  3. Preparare i crostini: tagliare il pane in diagonale, ottenendo la tipica forma. Mettere sul fuoco una padella antiaderente, ungerla appena.

  4. Mettere il latte in una piccola scodella.

    Tuffare uno alla volta i crostini nel latte velocemente ( non devono assorbirne troppo) e metterli in padella, girandoli appena avranno fatto la crosticina.

  5. Una volta pronti cospargerli con il patè di fegatini e portare in tavola belli caldi.

    Ringrazio di cuore Vito “il contadino” per avermi insegnato questi spendidi crostini toscani, sono davvero ma davvero speciali!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Crostini toscani

In Toscana non esiste nessun pranzo o cena, di festa o con amici, che possa iniziare senza i fatidici crostini toscani. Naturalmente mi riferisco ai menù “classici”, che siano fatti in casa o al ristorante. Li troverete praticamente sempre, più meno speciali, fatti nei più svariati modi, si dice che ogni famiglia abbia la sua ricetta. tradizionale.
Io non sono toscana di origine, e dopo averli assaggiati ed apprezzati ho dovuto quindi farmeli insegnare: beh, sono stata molto fortunata, chi me li ha insegnati era un ristoratore davvero speciale, e i suoi crostini toscani davvero eccelsi.
I crostini toscani sono fatti con un particolare patè di fegatini di pollo, molto saporito e cremoso, e poi i crostini…bhè, quelli hanno un piccolo trucco, vediamo un po’.

– 300 g. di fegatini di pollo
– uno scalogno
– mezzo bicchiere di vino rosso
– una noce di burro
– olio evo qb
– due acciughe dissalate o sott’olio
– capperi sottaceto (quantità secondo i gusti, io un cucchiaino)
– 5/6 foglioline di rosmarino
– qualche fetta di pane toscano o una frustina (tipo baguette, io frustina)
– mezzo bicchiere di latte

Imbiondire lo scalogno in un poco d’olio, quindi far rosolare i fegatini e aggiungere il vino e il rosmarino. Farli cuocere circa 15 minuti o più , devono essere teneri.
Aggiungere una noce di burro e spegnere il fuoco appena si sarà sciolto. Mettere il tutto nel mixer e frullare con le acciughe e i capperi.
Preparare i crostini: tagliare il pane in diagonale, ottenendo la tipica forma. Mettere sul fuoco una padella antiaderente, ungerla appena.
Mettere il latte in una piccola scodella.
Tuffare uno alla volta i crostini nel latte velocemente ( non devono assorbirne troppo) e metterli in padella, girandoli appena avranno fatto la crosticina.
Una volta pronti cospargerli con il patè di fegatini e portare in tavola belli caldi.
Ringrazio di cuore Vito “il contadino” per avermi insegnato questi spendidi crostini toscani, sono davvero ma davvero speciali!

  • Preparazione:
  • Cottura:
  • Porzioni:
 
Views All Time
Views All Time
486
Views Today
Views Today

Una risposta a “Crostini toscani”

  1. Non conoscevo questa ricetta, ma sembrano proprio buonissimi, terrò la ricetta da parte per il prossimo aperitivo 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.