Crea sito

Focaccia di Recco

Focaccia di reccoMa quanto è buona la focaccia di Recco? Luigi Veronelli, nelle Guide all’Italia piacevole, definiva la focaccia di Recco ” una sottile armatura sfrigolante chiude il corpo dello stracchino passito”; ed è proprio così, un sottile e croccante impasto dal quale fuoriesce lo stracchino, una vera golosità insomma. Dicono sia una ricetta antichissima, dei tempi dei Saraceni; quando scappavano in montagna, non era difficile procurarsi un pò di farina, olio e formaggio dalla gente del luogo e preparavano le focacce ripiene. Alcuni invece affermano che sia stata inventata da Manuelina, una signora del novecento, che preparava questa focaccia nella sua osteria in Liguria. Comunque sia, io la amo moltissimo! E a Recco oggi la trovate in tutti gli angoli davvero: forni, panetterie, pizzerie, ristoranti, trattorie e osterie. E ora vediamo assieme come prepararla!

Ingredienti per 6 persone:

500 grammi di farina tipo 2 ( o, se preferite, farina di grano duro )
400 grammi di formaggio ligure fresco oppure, più facile da trovare, stracchino
5 cucchiai di olio di oliva
10 grammi di sale
acqua q.b.

Procedimento:

Setacciate la farina in una ciotola, aggiungete 4 cucchiai di olio di oliva, il sale e acqua quanto basta ad impastare ed ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

Coprite la ciotola con un canovaccio umido e lasciate lievitare per un’ora.

Dividete l’impasto a metà e stendete due sfoglie sottilissime con il mattarello.

Ungete di olio una teglia rotonda di circa 24 cm e adagiatevi la prima sfoglia.

Distribuite sopra la sfoglia il formaggio o lo stracchino tagliato a fette.

Ricoprite il tutto con la seconda sfoglia, fate combaciare i lembi rigirateli su se stessi e saldateli ottenendo un bordo.

Bucherellate la superficie della focaccia con i rebbi di una forchetta, così la focaccia non si gonfierà durante la cottura, oliate e aggiungete ancora un pò di sale.

Fate cuocere la focaccia di Recco in forno caldo, a 180° per 15 minuti circa, fino a quando risulterà bella dorata.

Una vera bontà, la sfoglia sottile e croccante dalla quale fuoriesce lo stracchino filante è di una golosità incredibile.

Salva

© 2017 – 2018, Paola. All rights reserved.

Pubblicato da Paola

Mi chiamo Paola, per gli amici Paviola. Il tuo pensiero è importante per me, lascia pure un commento, positivo o negativo e ne farò tesoro! Che altro dire? Benvenuti nel mio blog! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.