Involtini saporiti di Cavolo nero

Preparare gli involtini di cavolo nero è stato come tornare nella cucina di mia nonna tanto tempo fa: quel profumo intenso e appetitoso, quella cura degli anziani di preparare piatti gustosi con poco, quell’aroma di sugo che si diffondeva giù al mattino presto appena entravo in cucina, perchè loro erano abituati ad alzarsi presto e preparare il “desinare” per tempo. A nessuno sarebbe mai venuto in mente di comprare qualcosa di pronto, c’era l’economia familiare da mandare avanti e il concetto prezioso di sfruttare tutto in cucina. Lei li preparava spesso di lattuga, per sfruttare le foglie esterne che venivano scartate quando si preparava l’insalata, e a me è venuto in mente di provarli anche con il cavolo nero, una verdura che adoro e che oltretutto va davvero bene. Beh che dire? Peccato che non abbia potuto assaggiarli, sarebbe stata sicuramente orgogliosa della sua “nipotina”, erano fantastici. Se avete voglia di un piatto rustico e saporito questi involtini di cavolo nero fanno proprio per voi.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gCavolo nero
  • 300 gmacinato di suino (o tacchino)
  • 1uovo
  • 3 cucchiaiparmigiano
  • 1fetta di pane (spugnata nel latte)
  • 1 spicchioAglio
  • 400 gPolpa di pomodoro (o pomodori pelati)
  • q.b.olio evo

Strumenti

  • Padella
  • vaporiera o casseruola

Preparazione

  1. Staccare le foglie grandi del cavolo , lavarle e cuocerle per una decina di minuti in acqua bollente o – ancora meglio – a vapore, in modo che non perdano sapore e siano più comode da trattare.

  2. Mentre il cavolo cuoce e poi si raffredda un poco preparare il ripieno, mescolando la carne macinata ( io l’ho fatta con il maiale, ma è perfetto anche il tacchino) con l’uovo, il parmigiano e il pane spugnato nel latte.

  3. Disporre le foglie su un tagliere allargandole, mettere su ognuna un cucchiaio di ripieno e arrotolarle bene. Non occorre legarle perchè non dovranno essere girate e quindi in cottura non si sfalderanno.

  4. In una grande padella antiaderente imbiondire uno spicchio d’aglio in poco olio evo, disporre gli involtini vicini tra di loro e salare appena.

  5. Aggiungere il pomodoro e un poco d’acqua, coprire la pentola e far cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti. Qualora il pomodoro asciugasse troppo aggiungere un poco d’acqua.

  6. A cottura ultimata, quando il sughetto sarà bello denso e saporito, aggiungere una spolverata di parmigiano, ricoprire la padella e spegnere il fuoco. Due o tre minuti e il piatto sarà pronto per essere servito, dopo averlo irrorato con un filo d’olio evo a crudo.

I piatti della tradizione, quelli sani e gustosi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.