Cialledda, o acquasale, ricetta tipica pugliese

Uno dei piatti estivi che amiamo particolarmente in famiglia è la cialledda! Si prepara velocemente, in anticipo, basta farla riposare qualche ora per ottenere un piatto saporito che piacerà a tutti! La cialledda, chiamata anche acquasale, è un piatto tipico della tradizione contadina e si prepara soprattutto in Puglia e Basilicata. Un piatto povero di un tempo che oggi è stato rivalutato e viene servito anche tra gli antipasti e nei buffet. Viene preparata con ingredienti freschi: pomodori, caroselli, cipolla rossa, ecc. Viene poi arricchita con pezzetti di pane raffermo o con friselle spezzettate, come nella mia ricetta. Ottima servita fredda o a temperatura ambiente! Vediamo allora come preparare la cialledda pugliese!

Un altro piatto povero di un tempo, ora diventato famoso in tutti i ristoranti della Puglia è il PURÈ DI FAVE, che viene servito con cicoria lessa, FRIGGITELLI AL POMODORO e cipolla rossa in insalata!

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, seguitemi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità

Cialledda o acquasale ricetta pugliese
  • Preparazione: 15+riposo Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 Persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 4 Friselle (o 500 grammi di pane)
  • 24 Pomodori
  • 1 Carosello (o cetriolo)
  • 1 rametto Sedano
  • 5 foglie Basilico
  • 2 cucchiai Origano
  • 1 Cipolla rossa
  • 2 cucchiai Capperi sott'aceto
  • q.b. Sale
  • 4 cucchiai Olio di oliva
  • q.b. Aceto (per ammorbidire la cipolla rossa)

Preparazione

  1. Pelate la cipolla rossa ed affettatela sottilmente. Lasciatela a bagno in aceto e sale per 1 ora.

  2. Nel frattempo lavate per bene i pomodori e tagliateli in 4 parti. Pelate e lavate il carosello, tagliatelo a pezzetti piccoli. Lavate il sedano e tagliatelo a pezzetti. Lavate le foglie di basilico.

  3. In una ciotola capiente spezzettate grossolanamente le friselle oppure il pane. Versateci sopra i pomodori, strizzandoli leggermente per far uscire il succo.

  4. Aggiungete il carosello a pezzi, il sedano, le foglie di basilico spezzettate, l’origano e i capperi. Aggiungete l’olio di oliva e il sale, amalgamate per bene.

  5. Coprite la ciotola con pellicola da cucina e fate riposare la cialledda per 1 ora, affinchè si possano amalgamare i sapori e ammorbidire le friselle o il pane.

  6. Al momento di servirla, aggiungete alla cialledda anche la cipolla rossa scolata dall’aceto. Amalgamate ancora per insaporire il tutto e, se necessario, aggiungete ancora un filo di olio di oliva.

  7. Una vera bontà, parola mia!

  8. Cialledda o acquasale

Note

© 2019, Paola. All rights reserved.

Precedente Peperoni ripieni vegetariani Successivo Focaccia bianca tipo genovese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.