Crea sito

Tagliatelle allo zafferano con piselli e polpettine

Il freddo mi suscita a volte il desiderio di piatti “unici”, che riempiano la vista e l’olfatto di ricchezza e colori per contrastare il grigiore dell’inverno
Adoro le polpette in ogni  loro forma, e questa volta ne ho voluto fare un condimento per una pasta aromatizzata allo zafferano, così che il giallo mi evocasse il sole dell’estate appena trascorsa.
La pasta è molto semplice, solito impasto di uova e farina di semola alla quale aggiungo una bustina di zafferano disciolta in un cucchiaio d’acqua tiepida.
Per le polpettine carne di manzo, poco pane bagnato nel latte, uno spicchio d’aglio tritato, un pizzico di timo, un uovo e parmigiano oltre a un pizzico di sale. Un soffritto dolce classico – sedano carota e cipolla – e appena si indora passata rustica di pomodoro. Nel sugo metto i piselli  e le polpettine – l’importante è che siano di dimensioni molto piccole, è un condimento e non un secondo!
Prediligo farlo nella terracotta, l’aroma è completamente diverso.
Cuocio le tagliatelle in acqua salata con una goccia d’olio di oliva perchè non si attacchino – lo so che è scontato ma giusto per promemoria – e le impiatto subito irrorandole della ricchissima salsa.

Mi sento un po’ come Lilly e il vagabondo… ma va bene anche così 🙂 

Quando si parla di primi di mare ci sono alcuni piatti che vengono subito alla
So che non tutti amano le ostriche, ma generalmente si pensa al frutto di mare
Ecco un'idea particolare per un primo piatto delle feste: gli Gnocchetti di patate al Salmone
Fantastiche e di grande effetto le trofie ai gamberi zenzero e zafferano. Le ho viste
Un primo piatto apparentemente impegnativo e che richiede invece pochissimo tempo sono gli Gnocchi al

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.