Risotto con granchio blu

Risotto con granchio blu: un primo piatto preparato con il granchio blu, chiamato anche granchio azzurro, o granchio reale blu. Questo crostaceo è una specie aliena molto invasiva, originario delle coste Atlantiche è molto conosciuto e consumato in America, ad oggi però ha invaso anche i nostri mari insidiandosi ovunque, mettendo a dura prova la pesca dei nostri amatissimi molluschi, dei crostacei e anche di molti tipi di pesce, perché si ciba voracemente di ciò che trova, quindi sta mettendo a dura prova il nostro ecosistema. Nella mia zona la pesca è la fonte principale di lavoro, c’è da dire che con la sua corazza e le sue potenti chele riesce a rovinare anche le attrezzature di pesca. Inoltre nei nostri mari non ha predatori, quindi vive e si moltiplica indisturbatamente. Come fare a contenere questo predatore del mare? Da qualche mese il governo ha dato la possibilità di pescare costantemente questo tipo di crostaceo, i pescatori si sono equipaggiati con attrezzature idonee per poterli raccogliere. Ma serve introdurlo nelle nostre ricette, ed incominciare ad apprezzare in il suo gusto, anche perché la polpa che si ricava da questo granchio ha un buon sapore e può essere consumata in tanti modi diversi, da oggi condividerò i miei piatti provati più volte a casa, condividendoli con tutti voi anche nel mio blog.

Vi lascio qualche buon risotto da provare:

Risotto con granchio blu
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 20 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti per il “Risotto con granchio blu”

per 4 persone

2 granchi (blu 700 g peso lordo)
320 g riso Carnaroli
20 g triplo concentrato di pomodoro
1 l acqua
3 pizzichi sale
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 mazzetto prezzemolo
Mezzo bicchiere vino bianco secco

Strumenti per il “Risotto con granchio blu”

Passaggi per il “Risotto con granchio blu”

1) Per prima cosa io utilizzo il granchio freschissimo lasciato in acqua e ghiaccio.

Poi consiglio di pulire bene tutto il granchio anche esternamente, potete usare uno scovolino con setole morbide o una spazzola apposita per la pulizia delle chele e la corazza. Poi sciacquarli accuratamente sotto acqua corrente.

2) Immergete i granchi nell’acqua bollente non salata, il tempo di cottura è di 4 – 5 minuti. Raccoglieteli e lasciateli raffreddare.

3) Girateli sulla pancia e togliete la parte centrale dell’addome, in questo caso ho utilizzato i “maschi” della specie, nelle femmine l’addome è largo e arrotondato.

4) Dividetelo a metà.

5) Togliete le due chele. Lasciate le zampette in questo caso vi serviranno per realizzare il fumetto..

6) Pulite bene togliendo tutte le interiora aiutandovi con un cucchiaino.

7) Sciacquate bene le parti a cui avete tolto le interiora.

8) Togliete la corazza dividendola dalla pancia, la prima la buttate, la seconda dovrete ricavarne la polpa.

9) Prima di ricavare la polpa private il granchio delle branchie.

10) Dividete la parte che avete tenuto e ricavate tutta la polpa, potete farlo manualmente, oppure aiutatevi con un cucchiaino. Poi rompete le chele con uno schiaccianoci e ricavate la polpa anche da queste.

11) La polpa mettetela in una ciotolina e tenere da parte.

– Le interiora, la corazza superiore e le branchie buttatele.
– Tenete invece la parte che avete spolpato con le zampette.

12) Con questi scarti realizzate il fumetto che fungerà come parte liquida da versate nel riso poco alla volta.

– Tostate in casseruola per 2 – 3 minuti, poi aggiungete il triplo concentrato di pomodoro e versate 1 litro di acqua. Abbassate la fiamma e fate cuocere il tutto per 20 minuti.

13) A fine cottura filtrate il tutto con un colino a maglia stretta.

14) Tostate qualche minuto il riso Carnaroli senza aggiungere nulla.

15) Poi sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Lasciate evaporare l’alcol, basteranno due minuti.

16) Versate un mestolo di fumetto e portate a cottura completa il vostro risotto continuando a versare il fumetto man mano che il riso lo assorbirà.

17) Prima del termine della cottura versate l’olio.

18) Insaporite con il sale.

19) A cottura ultimata mantecate con la polpa di granchio e il prezzemolo tritato precedentemente, se volete dagli freschezza.

Ed ecco il vostro risotto pronto da gustare.

Risotto con granchio blu

Conservazione

Potete conservare il risotto in un contenitore ermetico in frigorifero per 1 o 2 giorni.

Domande e Risposte

Posso omettere il pomodoro per realizzare la ricetta?

Sì, puoi tostare il carapace e versare l’acqua omettendo il triplo concentrato di pomodoro.

Quanta polpa ricavo con due granchi blu da 700 gr?

Con due granchi blu “maschi” che hanno molta polpa al loro interno si ricavano 140 g di polpa, il quantitativo sufficiente per realizzare il risotto per 4 persone, calcolando poi che vai ad usare il carapace spolpato per la preparazione del fumetto direi che è praticamente sufficiente.

Potrei spolpare anche le zampette oltre alle chele?

Sì, ma per questa preparazione sono sufficienti le chele, le zampette non vengono omesse, ma usate per insaporire ulteriormente il fumetto.

Potete seguire le mie ricette anche sulla mia pagina FACEBOOK
Sui miei canali social—> Instagram – Pinterest – Twitter – YouTube – TikTok.


In questa pagina sono presenti link di affiliazione che garantiscono a questo sito una piccola quota di ricavi, senza variazione del prezzo per l’acquirente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Hai voglia di aiutarmi a migliorare la ricetta, rispondendo a qualche domanda? Grazie!

* Domanda obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.