Crea sito

Lattuga ripiena

Lattuga ripienaLattuga ripiena

La lattuga ripiena è una ricetta di famiglia, un “doppio riciclo” come si usava molto una volta, per recuperare sia il pane raffermo che le foglie di lattuga esterne che generalmente non vengono messe nell’insalata. Le sto rispolverando nei cassettini della memoria, e questa è credo quella che mi evoca i maggiori piacevoli ricordi. Quindi – come promesso in un precedente articolo, dopo aver fatto il polpettone l’altra sera mi sono cimentata nella lattuga ripiena che mi sembrava di non ricordare così bene e invece le mie mani si sono mosse quasi da sole guidate da gesti visti forse tante di quelle volte da essermi entrati dentro senza nemmeno saperlo. Mattina presto e profumo di sugo nell’aria. Allora c’erano meno attrezzature e il procedimento era molto più lungo e complicato, ora invece questi deliziosi bocconcini sono semplici e rapidi da realizzare, ed è con gioia che vi metto a parte di una delle ricette di famiglia della più antica tradizione ligure.

  • foglie di lattuga
  • pane raffermo
  • latte qb
  • 50/60 g. di mortadella
  • due uova
  • parmigiano grattugiato qb
  • maggiorana
  • una cipolla
  • passata rustica di pomodoro
  • olio evo qb

Scottare le foglie di lattuga in acqua bollente o se avete il microonde potete metterle come ho fatto io in una ciotola di vetro con un poco d’acqua e cuocerle per circa 3 minuti. Lasciarle raffreddare stendendole su un telo, e nel frattempo preparare il ripieno. Far ammollare il pane raffermo in un po’ di latte, strizzarle e mescolarlo con le uova, il parmigiano e la mortadella tritata finemente. Aggiungere un poco di maggiorana e mantecare bene, regolando di sale e di corposità. Dovrà essere morbido ma corposo, se fosse troppo liquido potete aggiungere un poco di pangrattato o altro parmigiano.
Preparare il sughetto, facendo rosolare la cipolla in poco olio, aggiungendo la passata rustica e facendo cuocere pochi minuti.
Confezionare i “bocconcini” mettendo un cucchiaio di ripieno in ogni foglia di lattuga e chiudendo a pacchetto in modo da coprire tutto il ripieno.
Mia nonna li legava con il filo, io ho omesso questo passaggio facendoli cuocere in forno anzichè in padella; in questo modo non si dovranno muovere e quindi non occorre legarli in alcun modo.
Versare un terzo del sugo in una pirofila da forno, disporre i fagottini di lattuga, coprire con il resto del sugo e una manciata di parmigiano. Infornare a 200° per circa 20 minuti e lasciar riposare un poco prima di servire.lattuga ripiena
La lattuga ripiena è favolosa anche fredda, anche perchè il ripieno resta morbidissimo e succulento. Vi confesso che risentirne il sapore squisito dopo tanti anni è stato bellissimo ed emozionante. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.