Torta di mele di Alessandra Spisni

Torta di mele di Alessandra SpisniLa torta di mele di Alessandra Spisni è una delle mie torte di mele preferita. Alessandra Spisni è stata una delle cuoche più simpatiche della Prova del Cuoco. Bolognese e davvero molto, molto brava. Vidi la Spisni preparare questa torta di mele anni fa, in una delle puntate della trasmissione, e mi sembrò una ricetta davvero molto interessante. Naturalmente è finita dritta dritta nel mio ricettario e da anni la preparo spesso, è davvero una torta di mele amatissima in famiglia. Ottima da servire a colazione o a merenda, non proprio leggerissima a dir il vero, come quasi tutte le ricette della Spisni. Ma è così buona e golosa, che qualche volta vale proprio la pena di fare uno strappo alla regola e dimenticare la dieta! Ed ora vediamo assieme come preparare questa torta deliziosissima!

Ingredienti per circa 8 persone:

4 uova freschissime
150 grammi di zucchero
150 grammi di burro fresco e di prima qualità
150 grammi di farina per dolci tipo 00
3 mele golden
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
la buccia grattugiata di un limone non trattato
un pizzico di sale

Procedimento:

Prima di tutto versate le uova intere in una ciotola, aggiungete lo zucchero e montate perfettamente il tutto con uno sbattitore elettrico o una frusta.

Aggiungete la buccia del limone grattugiata e il sale, amalgamate per bene e tenete da parte.

Lavate, sbucciate e tagliate a piccoli tocchetti le mele, mettetele in una ciotola, aggiungete il burro tagliato a pezzi, la farina e il lievito.

Amalgamate per bene, impastando gli ingredienti con le mani.

Incorporate il tutto, versando gli ingredienti solidi nella ciotola degli ingredienti liquidi.

Foderate una teglia da forno rotonda di circa 24 cm, versate il composto e livellatelo.

Fate cuocere in forno caldo e statico, a 180° per circa 20 minuti.

Questa torta di mele di Alessandra Spisni è davvero una bontà, parola mia!

Torta di mele ricetta

© 2017, Paola. All rights reserved.

Precedente Creme caramel senza uova Successivo Maccheroni gratinati di Petronilla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.