Come cucinare i ceci, ammollo e cottura

Oggi vi propongo il metodo che mia mamma Francesca mi ha insegnato per cucinare i ceci in modo corretto. Quante volte ci scoraggiamo al solo pensiero di dover attendere ore e ore di cottura dei ceci e magari risultano sempre duri, soprattutto se non abbiamo la pentola a pressione. Ma è un vero peccato dover rinunciare a preparare questi legumi, ricchi di proteine e tante proprietà benefiche! Basti pensare che proteggono il cuore, aiutano la circolazione del sangue, sono antidepressivi, tengono a bada il colesterolo, sono ricchi di fibre e Omega 3. E poi in cucina sono davvero versatili! Ottimi ingredienti di zuppe, minestre, insalate e creme deliziose, come l’hummus di ceci. E non possiamo mica usare sempre quelli in scatola giusto? Vi consiglio di prepararne sempre in quantità, così potrete congelarli e utilizzarli al bisogno. Siete pronti allora per preparare con me i ceci, iniziando dall’ammollo? Seguitemi in cucina e vediamo assieme come fare!

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, non dimenticate di seguirmi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!

Come cucinare i ceci ammollo e cottura
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti: come cucinare i ceci

400 g di ceci secchi
1 rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
1 spicchio d’aglio
q.b. di sale
1 g di bicarbonato di sodio

Cosa ci serve

1 Ciotola
1 Pentola
1 Cucchiaio di legno
1 Coltello
1 Colino

Procedimento: come cucinare i ceci

Prima di tutto controllate i ceci, eliminate quelli ammaccati ed eventuali impurità o sassolini. Mettete i ceci in una ciotola capiente, aggiungete 2 litri di acqua ed eliminate i ceci che eventualmente salgono a galla. La proporzione è di circa 5 parti di acqua e 1 di legumi. Aggiungete un pizzico di sale, 1 foglia di alloro e 1 grammo di bicarbonato di sodio. Non utilizzate tanto bicarbonato perchè tende ad impoverire i valori nutrizionali dei legumi. Lasciate in ammollo i ceci per 12 ore, in modo che si possano reidratare e gonfiare.

Il giorno dopo, scolate i ceci dall’acqua di ammollo e lavateli per bene. Mi raccomando, non utilizzate l’acqua di ammollo perchè i ceci rilasciano sostanze che non fanno bene al nostro organismo. Mettete i ceci in una pentola capiente. Aggiungete 2 litri di acqua e portate ad ebollizione. Vedrete che si formerà della schiuma, eliminatela con il cucchiaio di legno e fate cuocere i ceci per 30 minuti. Spegnete il fuoco e scolate i ceci, lavateli per bene in un colino e rimetteteli nella pentola.

Versate ancora acqua pulita, fino a 2 dita sopra il livello dei ceci, aggiungete il rametto di rosmarino, l’alloro e lo spicchio d’aglio pelato. Portate di nuovo ad ebollizione e fate cuocere i ceci per altri 30 minuti. Mi raccomando, salate solo a fine cottura, per non far indurire la buccia dei ceci.

Scolate i ceci, eliminando l’alloro, il rosmarino e l’aglio ed utilizzateli in ottime insalate o per preparare delle creme o salse. Oppure potete utilizzarli per preparare ottime zuppe di ceci o minestre, anche aggiungendo pasta e olio crudo come nella mia ricetta di pasta e ceci.

Come cucinare i ceci fasi
Come cucinare i ceci fasi.

Note

– I ceci si conservano in frigo per 3 giorni e possono essere congelati.

– Se volete evitare il bicarbonato, mettete nell’acqua un pezzetto di alga kombu, che ammorbidisce i ceci e li rende più digeribili.

4,3 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Paola

Mi chiamo Paola, per gli amici Paviola. Il tuo pensiero è importante per me, lascia pure un commento, positivo o negativo e ne farò tesoro! Che altro dire? Benvenuti nel mio blog! ♥

2 Risposte a “Come cucinare i ceci, ammollo e cottura”

  1. Ciao Paviola, voglio provare a cuocere i ceci con il tuo metodo, a me restano sempre duri. il tuo metodo si può usare anche per i fagioli cannellini ?
    ti ringrazio.
    ciao M. Teresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.