Cime di rapa stufate

Cime di rapa stufateLe cime di rapa stufate vengono preparate soprattutto in Puglia. Sono davvero buonissime. Rappresentano uno dei miei contorni preferiti! Quando sentiamo parlare di questa verdura, siamo abituati a pensare alle orecchiette con le cime di rapa, ricetta originaria sempre della bellissima Puglia. In realtà questa deliziosa verdura è ottima anche servita come contorno. Le cime di rapa si prestano infatti ad essere preparate o semplicemente bollite e condite con olio, sale, limone o aceto, oppure stufate. Ognuno ha la propria ricetta per prepararle stufate e io vi propongo la mia. Sono solita aggiungere anche qualche pomodorino. Dal sapore leggermente amarognolo, delicatamente piccanti, le cime di rapa stufate sono ottime servite come contorno a carni, pesce, latticini e anche legumi, soprattutto il purè di fave. Provatele accompagnate da fette di pane fresco fatto in casa o da taralli al finocchio o con il pepe, sentirete che gusto! E ora vediamo assieme come preparare questa gustosissima verdura.

Ingredienti per 4 persone:

1 chilo di cime di rapa
olio di oliva q.b.
2 spicchi d’aglio
1 peperoncino
2 foglioline di alloro
4 pomodorini
sale q.b.

Procedimento per preparare le cime di rapa stufate:

Prima di tutto mondate le cime di rapa. Tagliate la parte più dura del gambo e controllate la parte superiore. Togliete le foglie più dure e quelle ingiallite e lavate per bene le cime di rapa.

In una padella o pentola capiente, fate soffriggere gli spicchi d’aglio con l’olio d’oliva, aggiungete le foglie d’alloro, il peperoncino e le cime di rapa scolate dall’acqua.

Lavate per bene i pomodorini, tagliateli a metà e aggiungeteli alla verdura-

Salate a piacere il tutto, coprite con un coperchio la padella o la pentola e fate cuocere per circa 20 minuti.

Quando la verdura sarà tenera e cotta, aggiungete ancora un filo d’olio crudo, aggiustate di sale se necessario e servitela calda!

Vedrete, le cime di rapa stufate sono davvero una delizia!

Salva

© 2017, Paola. All rights reserved.

Precedente Focaccia di Recco Successivo Torta mimosa

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.