Cavolfiore gratinato senza sbollentatura

Uno dei miei contorni di verdure preferiti è sicuramente il cavolfiore gratinato in forno! Oggi vi propongo la mia versione di cavolfiore gratinato senza sbollentatura! Una ricetta facile e veloce, ideale da servire anche come secondo piatto o come piatto unico, che ci viene in aiuto per una cena o un pranzo veloci. Il cavolfiore gratinato risulta saporito e digeribile, nonostante il cavolfiore non venga sbollentato, con una gratinatura in superficie dorata e croccante! Insaporito con besciamella e parmigiano il cavolfiore gratinato conquisterà anche i palati più scettici! Approfittiamo allora di questa gustosa verdura di stagione, così ricca di principi nutrizionali! Seguitemi in cucina e vediamo assieme come preparare il cavolfiore gratinato in maniera facile e veloce!

Se non volete usare la besciamella, vi consiglio di provare la ricetta del mio CAVOLFIORE GRATINATO SENZA BESCIAMELLA.

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, non dimenticate di seguirmi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!
Cavolfiore gratinato senza sbollentatura ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il cavolfiore gratinato senza sbollentatura

  • 1Cavolfiore (circa 1 chilo)
  • 50 mldi olio extravergine di oliva (o burro)
  • 50 gdi farina 0
  • 500 mldi latte (intero o parzialmente scremato)
  • 120 gdi parmigiano reggiano (grattugiato)
  • q.b.di noce moscata
  • q.b.di sale
  • q.b.di pepe
  • q.b.di olio extravergine di oliva
  • q.b.di pangrattato

Cosa ci serve

  • 1 Coltello
  • 1 Pentola
  • 1 Teglia
  • 1 Forchetta

Come preparare il cavolfiore gratinato senza sbollentatura

  1. Prima di tutto togliete le foglie esterne del cavolfiore e il gambo, tagliate le cimette e lavatele in acqua, con un cucchiaio di bicarbonato e due cucchiai di aceto. Lavate per bene le cimette, in questo modo sarete sicuri che vengano eliminati eventuali ospiti indesiderati. Scolate le cimette e sciacquatele con acqua fresca.

  2. Preparate la salsa besciamella, seguendo le indicazioni della mia ricetta.

  3. Nella besciamella ancora calda, aggiungete le cimette di cavolfiore. È questo il segreto per renderle morbide e saporite, senza doverle sbollentare.

  4. Aggiustate di sale solo se necessario, aggiungete un pizzico di pepe e metà dose di parmigiano, mescolate per bene.

  5. Oliate una teglia da forno e versateci dentro il composto di parmigiano, besciamella e cavolfiore. Livellate per bene.

  6. Aggiungete in superficie ancora un filo di olio di oliva, la parte restante del parmigiano e il pangrattato.

  7. Cuocete in forno ventilato, a 180° per 40 minuti. Inserite i rebbi di una forchetta nel cavolfiore per controllare la cottura. Quando si sarà formata una deliziosa crosticina in superficie, ecco pronto da servire il nostro cavolfiore gratinato!

  8. Cavolfiore gratinato senza sbollentatura.

Note

-Per questo tipo di ricetta vi consiglio di utilizzare il cavolfiore bianco, più tenero rispetto a quello verde.

– Per la cottura in forno come al solito vi consiglio di attenervi alle istruzioni e temperature del vostro forno di casa, ogni forno si comporta a modo suo!

– Se desiderate usare una salsa più leggera, vi consiglio la ricetta della mia salsa besciamella light.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Paola

Mi chiamo Paola, per gli amici Paviola. Il tuo pensiero è importante per me, lascia pure un commento, positivo o negativo e ne farò tesoro! Che altro dire? Benvenuti nel mio blog! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.