Tarte-tatin di peperoni in agrodolce

Tarte-tatin di peperoni in agrodolceTarte-tatin di peperoni in agrodolce

La tarte-tatin di peperoni in agrodolce è stata una vera sorpresa, nata per caso ancora guardo la foto e non vedo l’ora di rifarla… eh sì, perchè purtroppo è già sparita, troppo buona!
L’avevo vista sul sito di una bravissima blogger, la Masca in cucina, e mi ero detta: prima o poi la faccio. In realtà poi è venuta fuori una cosa ben diversa, ma questi sono le “coincidenze” che fanno nascere i piatti nuovi.
Avevo messo in padella i peperoni per fare un’altra cosa, e nel frattempo avevo tirato fuori dal frigo una brisè leggera per preparare una torta salata, non so nemmeno quale perchè come spesso accade improvviso anche quando ho già cominciato a cucinare. Guardare i peperoni in padella e la pasta mi ha fatto accendere la fatidica lampadine, e dopo poco eravamo a tavola, assolutamente sorpresi e deliziati…sentite qua: è facilissima e squisita!

Per la brisè leggera:
– 220 g. di farina
– 70 g. di olio di semi di girasole
– 70 ml. di acqua fredda
– sale qb

– tre peperoni gialli e rossi
– due cipollotti freschi
– un cucchiaio e mezzo di zucchero
– un cucchiaio di aceto balsamico
– una decina di olive nere secche

Preparare la pasta mescolando la farina, l’olio di semi, il sale e l’acqua. Impastare finchè non si otterrà la giusta consistenza.
Rosolare i cipollotti in un poco di olio dopo averli tagliati a fettine, quindi aggiungere i peperoni tagliati a listarelle. Lasciar cuocere circa 10/15 minuti, quindi aggiungere un poco di sale, le olive denocciolate, lo zucchero e l’aceto. Lasciar cuocere ancora qualche minuto.
Disporre le verdure in una teglia per dolci antiaderente ( o utilizzare la carta forno), disponendole uniformemente sul fondo. Stendere quindi la pasta brisè di dimensioni un poco più grandi dello stampo e stendere la sfoglia così ottenuta sulle verdure, “rimboccando ” la pasta tutta intorno in modo da formare il bordo.
Cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti. La tarte-tatin di peperoni in agrodolce è ottima sia calda che fredda. Mannaggia, è proprio finita, è volata via! 

Se amate il gateau di patate non potrà non piacervi questo gateau di cavolfiore, dal
Una crostata rustica e leggera, saporita e originale: la crostata leggera di cardi e taleggio,
Un must della cucina ligure : la torta pasqualina, in questo caso la pasqualina di
Uno scrigno fragrante che racchiude un goloso e morbido ripieno: è lo strudel di carciofi
Una torta salata assolutamente da provare: la torta nua ai funghi e fontina, soffice, cremosa
Precedente Cartoccio di nasello e carciofi, la sorpresa della semplicità Successivo Fagiolini all'amatriciana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.