Crea sito

PANDORO DI PASTA BRIOCHE RICETTA BIMBY

Volete preparare un pandoro con le vostre mani, ma vi sembra troppo complicato? Vi consiglio di realizzare il pandoro di pasta brioche ricetta bimby.

PANDORO DI PASTA BRIOCHE RICETTA BIMBY
PANDORO DI PASTA BRIOCHE RICETTA BIMBY

PANDORO DI PASTA BRIOCHE RICETTA BIMBY

INGREDIENTI  STAMPO DA 800 GR

250 g Farina 00
250 g Farina Manitoba
100 g Zucchero
50 g Strutto
1 Uova
6 g Sale
10 g Lievito di birra fresco
estratto pandoro (qualche goccia)
250 g Latte

PER LA FINITURA :

zucchero a velo Q.b

CON IL BIMBY

Inserite nel boccale del bimby il latte 3 min. 37 gradi vel. 2.
Aggiungete il lievito, zucchero, qualche goccia estratto pandoro quindi emulsionate il tutto 1 min. vel. 4.
Unite le farine, l’uovo e azionate 20 sec. vel.4

Aggiungete il sale 4 min. vel. spiga, nel frattempo dal foro con lame in movimento unite lo strutto poco alla volta.
Togliete l’impasto dal boccale, formate una palla sul vostro piano da lavoro, quindi trasferite in una terrina grande unta. Coprite con la pellicola per evitare la formazione della crosta, lasciate lievitare fino al proprio raddoppio.
Dopo aver lievitato trasferite nel piano da lavoro spolverizzato di farina, sgonfiate con le mani, create 2 pieghe a libro e trasferite in una terrina, richiudete con il proprio coperchio e lasciate riposare in frigo per 7/8 ore.
Trascorso questo tempo avrà triplicato il suo volume, trasferite nuovamente nel piano da lavoro spolverizzato da farina, sgonfiate con le mani e cominciate a fare
le prime 2 pieghe a libro e poi altre 2 pieghe sempre a libro.
Rigirate la pasta dal lato senza pieghe e formate una palla perfetta, imburrate ed infarinate uno stampo per pandoro adagiate la pasta dalla parte brutta e lasciate lievitare nel forno con luce accesa per 5/6 ore.
Trasferite nel forno precedentemente preriscaldato a 160 gradi per 50/55 minuti.
Se vedete che la superficie si colorisce troppo mettete un foglio di carta stagnola.
Lasciate riposare il pandoro sopra una gratella per un paio d’ore.
Infine spolverizzate la superfice con lo zucchero a velo.

CON LA PLANETARIA

Nella ciotola della planetaria sciogliete il lievito nel latte temperatura ambiente, versatelo zucchero, l’estratto pandoro e mescolate.
Aggiungete l’uovo e la metà delle farine e iniziate ad impastare.
Unite la rimanente farina sempre con la planetaria in movimento.
Quando il composto sarà ben incordato e rimane attaccato al gancio, inserite il sale e lo strutto in piccoli pezzi a temperatura ambiente.
Lavorate finche lo strutto non si sarà assorbito per bene e non si sarà staccata dai bordi.
Togliete l’impasto dalla planetaria, formate una palla sul vostro piano da lavoro, quindi trasferite in una terrina grande unta. Coprite con la pellicola per evitare la formazione della crosta, lasciate lievitare fino al proprio raddoppio.
Dopo aver lievitato trasferite nel piano da lavoro spolverizzato di farina, sgonfiate con le mani, create 2 pieghe a libro e trasferite in una terrina, richiudete con il proprio coperchio e lasciate riposare in frigo per 7/8 ore.
Trascorso questo tempo avrà triplicato il suo volume, trasferite nuovamente nel piano da lavoro spolverizzato da farina, sgonfiate con le mani e cominciate a fare
le prime 2 pieghe a libro e poi altre 2 pieghe sempre a libro.
Rigirate la pasta dal lato senza pieghe e formate una palla perfetta, imburrate ed infarinate uno stampo per pandoro adagiate la pasta dalla parte brutta e lasciate lievitare nel forno con luce accesa per 5/6 ore.
Trasferite nel forno precedentemente preriscaldato a 160 gradi per 50/55 minuti.
Se vedete che la superficie si colorisce troppo mettete un foglio di carta stagnola.
Lasciate riposare il pandoro sopra una gratella per un paio d’ore.
Infine spolverizzate la superfice con lo zucchero a velo.