Crea sito

PATE’ CATANESI RIPIENI DI PROSCIUTTO E MOZZARELLA

Dopo le varie ricette di tavola calda Siciliana, oggi vi suggerisco i pate’ catanesi ripieni di prosciutto e mozzarella. Si tratta della classica pasta rosticceria che vi ho proposto tantissime volete con la sfogliatura. Si trovano in tutti i bar del Catanese, sia a colazione che a cena.

PATE’ CATANESI RIPIENI DI PROSCIUTTO E MOZZARELLA

INGREDIENTI PER 6/8 PATE’ :

500 gr farina manitoba ( anche metà 00 )
250 ml acqua
10 gr lievito di birra fresco
25 gr zucchero
10 gr sale
50 gr strutto

PER LA SFOGLIATURA :

200 gr margarina ( risulta più asciutta e non unta, dopo la cottura )

PER IL RIPIENO :

150 gr mozzarella ( mozzarellone, quella asciutta )
6/8 fettine di prosciutto cotto

PER SPENNELLARE :

2 cucchiai di latte
1 tuorlo

PATE’ CATANESI RIPIENI DI PROSCIUTTO E MOZZARELLA

PREPARAZIONE CLASSICA :

Per prima cosa prepariamo il foglio di margarina : Stendere la margarina con l’aiuto di un mattarello sopra 2 fogli di carta forno, dovrà diventare una sfoglia sottile.
Ponete in frigo fino al momento della sfogliatura.
Adesso occupatevi della pasta rosticceria :
Nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito nell’acqua a temperatura ambiente,
aggiungere lo zucchero,
Unire la metà della farina e iniziare ad impastare.
Versare il sale ed a poco a poco la rimanente farina sempre con la planetaria in movimento.
Quando il composto sarà ben incordato e rimane attaccato al gancio, inserire lo strutto in piccoli pezzi a temperatura ambiente.
Lavorare finche lo strutto non si sarà assorbito per bene e non si sarà staccata dai bordi.
Togliere l’impasto dalla planetaria, formare una palla sul vostro piano da lavoro, quindi trasferire in una terrina grande unta.
Coprire con la pellicola per evitare la formazione della crosta, lasciate lievitare
120 minuti o fino al raddoppio nel forno con lucina accesa e un pentolino di acqua bollente nella parte bassa, che mantiene una buona umidità.
Trascorso il tempo di lievitazione, adagiare la pasta nel piano da lavoro infarinato, stendere formando un rettangolo sottile.
Adagiare sulla superfice il rettangolo di margarina.
Avvolgere la pasta intorno alla margarina, richiudetela nella carta forno e ponetela in frigo per 10 minuti.
Riprendere la pasta dal frigo, adagiatela sopra un piano da lavoro e picchiettate con il mattarello, iniziate ad assottigliare la pasta e piegatela in due a mò di libro, copritela con la carta forno e riponete in frigo per 30 minuti, fate cosi per un totale di 3 volte.
Spolverare bene di farina il tavolo di lavoro, iniziate a stendere la sfoglia formando un rettangolo, adesso armatevi di un coltello affilato e ritagliate dei quadrati di 12 cm per lato, a me ne sono uscite 6, ma se stendete la pasta ancora di più ne vengono 8.
Farcire ogni quadrato con una fetta di prosciutto e pezzi di mozzarellone, chiudere la pasta formando un triangolo e sigillare bene tutti i lati con l’aiuto di una forchetta.
Adagiare i pate’  sulla teglia rivestita da carta forno tenendoli leggermente distanziati l’uno dall’altro.
Spennellare la superficie con una miscela di rosso d’uovo e latte ed  infornate a forno precedentemente preriscaldato a 200 gradi 20 minuti circa.
Attenzione : Dopo averli formati, vanno infornati subito, non devono assolutamente lievitare come i cornetti!

METODI DI CONSERVAZIONE :

DA CRUDI :

Dopo aver dato la forma, adagiateli sopra un vassoio rivestito da carta forno e trasferiteli nel congelatore.
Appena si saranno induriti, metteteli nelle buste da congelazione.
Al momento di utilizzarli, lasciateli scongelare a temperatura ambiente, fateli lievitare fino al raddoppio e trasferiteli nel forno.

DA COTTI :

Dopo aver cotto le vostre cipolline lasciateli raffreddare completamente, adagiateli sopra un vassoio rivestito da carta forno e trasferiteli nel congelatore.
Appena saranno induriti, metteteli negli appositi sacchetti.
Al momento di servirli, toglieteli da congelatore, lasciate scongelare lentamente e passateli per 2 minuti nel forno caldo, o microonde per 20 secondi, buoni come appena fatti!

CON IL MAMBO :

Sistemare la pala nel boccale, versare l’acqua e scaldare 2 min. 37 vel. 1
Unire lievito e zucchero, miscelare 10 sec. vel. 4
Unire la farina, azionare 5 min. vel. 3
Nel frattempo aggiungere il sale e lo strutto dal foro poco alla volta.
Togliere l’impasto dal boccale, formare una palla sul vostro piano da lavoro, quindi trasferire in una terrina grande unta.
Coprire con la pellicola per evitare la formazione della crosta, lasciate lievitare
120 minuti o fino al raddoppio nel forno con lucina accesa e un pentolino di acqua bollente nella parte bassa, che mantiene una buona umidità.
Trascorso il tempo di lievitazione, adagiare la pasta nel piano da lavoro infarinato, stendere formando un rettangolo sottile.
Adagiare sulla superfice il rettangolo di margarina.
Avvolgere la pasta intorno alla margarina, richiudetela nella carta forno e ponetela in frigo per 10 minuti.
Riprendere la pasta dal frigo, adagiatela sopra un piano da lavoro e picchiettate con il mattarello, iniziate ad assottigliare la pasta e piegatela in due a mò di libro, copritela con la carta forno e riponete in frigo per 30 minuti, fate cosi per un totale di 3 volte.
Spolverare bene di farina il tavolo di lavoro, iniziate a stendere la sfoglia formando un rettangolo, adesso armatevi di un coltello affilato e ritagliate dei quadrati di 12 cm per lato, a me ne sono uscite 6, ma se stendete la pasta ancora di più ne vengono 8.
Farcire ogni quadrato con una fetta di prosciutto e pezzi di mozzarellone, chiudere la pasta formando un triangolo e sigillare bene tutti i lati con l’aiuto di una forchetta.
Adagiare i pate’  sulla teglia rivestita da carta forno tenendoli leggermente distanziati l’uno dall’altro.
Spennellare la superficie con una miscela di rosso d’uovo e latte ed  infornate a forno precedentemente preriscaldato a 200 gradi 20 minuti circa.