Crea sito

Taralli pugliesi senza vino

Oggi vi presento la ricetta dei taralli pugliesi senza vino. Faccio una premessa importante: la ricetta originale dei famosi taralli pugliesi prevede, tra gli altri ingredienti, il vino. E, solitamente, prima della cottura in forno, i taralli vengono bolliti. Ma a volte, vuoi per comodità, vuoi per mancanza di tempo o ingredienti, le ricette vanno rivisitate! Un giorno avevo voglia di preparare i taralli; avevo farina, olio, sale ma non ho trovato il vino bianco. Ho trovato questa ricetta di taralli pugliesi senza vino in un libro di ricette pugliesi e ho provato a farla. Bene, i tarallini sono venuti buonissimi lo stesso! Non saranno gli originali ma ci accontentiamo giusto? Anche perchè sono davvero deliziosi e friabili, ideali da servire assieme al pane o come snack finger food. Vediamo allora assieme come preparare i taralli pugliesi senza vino!

Se volete preparare i taralli classici, vi consiglio di provare la mia ricetta dei TARALLI PUGLIESI AI SEMI DI FINOCCHIO.

Se vi piacciono le mie ricette e se vi fa piacere, seguitemi anche nella mia PAGINA FACEBOOK, INSTAGRAM e PINTEREST, per restare sempre aggiornati sulle mie ricette e sulle novità!

Taralli pugliesi senza vino ricetta.
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni500 grammi di taralli circa
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfarina 0
  • 70 mlolio di oliva
  • 100 mlacqua
  • 8 gsale

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Teglia
  • Carta forno

Preparazione

  1. Setacciate la farina in una ciotola e formate un incavo al centro. Aggiungete l’olio di oliva, l’acqua e il sale. Impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Potete usare anche l’impastatrice o il mixer.

  2. Staccate piccoli pezzi di impasto di circa 20 grammi e formate dei rotolini di 10 cm circa. Chiudeteli ad anello e sigillateli nel punto di incontro delle estremità.

  3. Foderate una teglia con della carta da forno ed adagiateci sopra i taralli.

  4. Fate cuocere i taralli in forno statico preriscaldato, a 180° per 30 minuti, fino a leggera doratura.

  5. Fate raffreddare i taralli e conservateli in un barattolo di vetro. Sono una vera delizia, parola mia!

Note

– I taralli possono essere conservati per 15 giorni circa.

– Se volete, potete aggiungere all’impasto un po’ di semi di finocchio, o pepe, o paprica, o curcuma, peperoncino, ecc. Tutto quello che vi suggerisce la fantasia!

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

© 2020, Paola. All rights reserved.

Pubblicato da Paola

Mi chiamo Paola, per gli amici Paviola. Il tuo pensiero è importante per me, lascia pure un commento, positivo o negativo e ne farò tesoro! Che altro dire? Benvenuti nel mio blog! ♥

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.